C.F.S.? (Cosa facciamo stasera): venerdì 24 novembre 2006 ore 17,30 Bibliomediateca Provinciale

venerdì 24 novembre 2006 ore 17,30 Bibliomediateca Provinciale



FuoriLuogo - Comitato per la città sostenibile

presenta

Raimondo Consolante
Il disordine programmato
Città, territorio, politica, Benevento 1990-2005 scritti scelti.



Comunicato stampa
Venerdì 24 novembre alle ore 17,30 presso la Bibliomediateca provinciale “A. Mellusi” di Benevento sarà presentato il libro di Raimondo Consolante dal titolo “Il Disordine Programmato” (Alisei Edizioni), con un saggio introduttivo del prof. Francesco Forte ed illustrazioni di Roberto Matarazzo.
L’appuntamento culturale rientra nell’ambito delle attività del Comitato per la Città Sostenibile Benevento “FuoriLuogo” ed è promosso dalla Bibliomediateca e dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Benevento.
Oltre all’Autore, interverranno Francesco Forte, Ordinario di Urbanistica all’Università Federico II di Napoli; Filippo Bencardino, Rettore dell’Università degli Studi del Sannio; l’architetto Vittorio Maria Berruti, progettista di sistemi territoriali.
Sono previsti i saluti dell’Assessore Giorgio Nista e del Consulente Scientifico Ferdinando Creta.
Il Disordine Programmato raccoglie diciotto articoli pubblicati da Raimondo Consolante tra il 1990 ed il 2000 su quotidiani, periodici di attualità, inserti culturali, aventi come filo conduttore il rapporto fra politica e pianificazione urbanistica nella città di Benevento. I diciotto scritti scelti fotografano quel “disordine programmato” che ha spesso contraddistinto l’operato di buona parte della locale classe dirigente. Gli scritti riguardano Benevento e il Sannio, ma nello stesso tempo si coglie lo sforzo di sviluppare argomentazioni, cogliere fatti o sottolineare avvenimenti che in realtà sono la spia ed il riflesso di un dibattito politico più generale che ha riguardato, negli ultimi venti anni, anche la cultura del piano e del progetto urbano, calate in una dimensione provinciale e marginale ma in ogni caso significativa e certamente presente in molti altri centri soprattutto del Mezzogiorno d’Italia. “È pervicace la riflessione sulle vicende intercorse nelle stagioni temporali che hanno connotato l’urbanistica nelle città campane, cui il volume contribuisce con la specifica trattazione dei temi posti da Benevento attraverso il triplice sondaggio di stagioni che hanno caratterizzato i recenti due lustri” (dal saggio introduttivo di Francesco Forte).
Il linguaggio volutamente non da specialista, ma dal taglio prettamente giornalistico
rendono gli argomenti trattati comprensibili al comune cittadino. Il libro si chiude con una serie di considerazioni che tengono conto anche di problemi ed avvenimenti degli ultimi cinque anni.