C.F.S.? (Cosa facciamo stasera): 2007

Natale Arcobaleno: Enzo Avitabile in Sacro Sud

Enzo Avitabile in Sacro Sud -
con Luigi Lai e Maurizio Martinotti -
Basilica di San Bartolomeo ore 21,00

Natale Arcobaleno: Un Natale diverso

Un Natale diverso –
conversazione con lo psicologo Sebastiano Ruggiero -
Teatro Comunale ore 20,00;

Natale e consumismo

Poi le cartoline d'auguri con la scritta: «E' morto per voi, carte di credito»

Babbo Natale in croce contro il consumismo


Singolare protesta di un americano: Santa Claus affisso ad un crocifisso di cinque metri nel giardino







Il Babbo Natale in croce in un giardino di Bremerton, nello stato di Washington (Ap)


WASHINGTON – Con un gigantesco Babbo Natale inchiodato su una croce alta quasi cinque metri nel suo giardino, Art Conrad, di Bremerton nello stato di Washington, ha denunciato il consumismo che a suo giudizio snatura la festività.


MESSAGGIO SOCIALE - Il Santa Claus crocefisso, che è dotato di una testa che canta nenie natalizie, ha spiegato Conrad, lancia un messaggio preciso: Natale viene strumentalizzato a fine di profitto, «il suo ruolo è stato invertito, carità e amore sono in secondo piano». Conrad, che ha spento la tv e ha rifiutato di fare shopping, ha stampato una cartolina di auguri con il Babbo Natale sulla croce e la scritta: «E' morto per voi, carte di credito» e la ha inviata a familiari e amici.


COME CRISTO - Il contestatore dice di avere tratto l'idea da un articolo sul Giappone, che raccontava di un commerciante che aveva confuso tra Cristo e Babbo Natale. In realtà, un Santa Claus crocefisso figurò anni fa a una mostra di pittura a New York.





VICINI PERPLESSI - Il giornale di Bremerton, il Kitsap sun, ha interpellato la cittadinanza sulla strana protesta di Conrad, e la ha trovata divisa o restia a pronunciarsi. Ha detto Conrad: «La gente ha paura di esporsi, è vittima del conformismo politico. Ma so che molti la pensano come me, bisogna smettere di commercializzare il Natale».


Ennio Caretto
23 dicembre 2007

Natale Arcobaleno:Messa Flamenca

Messa Flamenca –
concerto con Curro y Carlos Pinana e il Quinteto Diapasòn de Cuba- Basilica S.Bartolomeo ore 21,00;

Aforisma del Giorno

Ci si sbaglierà raramente attribuendo le azioni estreme alla vanità, quelle mediocri all'abitudine e quelle meschine alla paura.

Friedrich Nietzsche

Botteghe Arcobaleno - Chiostro di San Domenico - BN - dal 14 dicembre

Botteghe Arcobaleno
mercatino del consumo critico e degli stili di vita sostenibili

14,15,16 e 28,29,30 dicembre 2007
venerdì e sabato - dalle 16.00 alle 21.00
domenica - dalle 10.00 alle 21.00
Benevento - Piazza Guerrazzi

Chiostro di San Domenico
- prodotti agroalimentari locali e bio
- artigianato creativo locale
- prodotti del commercio equo e solidale
- prodotti delle cooperative sociali
- prodotti ecocompatibili
- design da materiale di recupero
- banchetti dell’usato
- associazioni ecosolidali
- favole recitate
- teatro ragazzi
- concerti

venerdì, 14 dicembre 2007
- ore 16.00/21.00 - mercatino
- ore 18.00 - teatro ragazzi - Alambaccus Teatro: Cappuccetto Rosso nel sentiero sbagliato

sabato, 15 dicembre 2007
- ore 16.00/21.00 - mercatino
- ore 17.00 - favole recitate - Stregoni e Janarare raccontano le Favole Sannite
- ore 19.00 - musica etnica - MultiEtnica in concerto

domenica, 16 dicembre 2007
- ore 10.00/21.00 - mercatino
- ore 12.00 e 17.00 - favole recitate - Associazione "ATE": Viaggio nel mondo delle favole
- ore 19.00 - musica argentina - Alma Tanguera in concerto

venerdì, 28 dicembre 2007
- ore 16.00/21.00 - mercatino
- ore 18.00 - teatro ragazzi - Fluidoludo Teatro Ragazzi: Pellìcolorati

sabato, 29 dicembre 2007
- ore 16.00/21.00 - mercatino
- ore 17.00 - favole recitate Stregoni e Janarare raccontano le Favole Sannite
-
ore 19.00 - musica jazz - Saetta-Timbro quartet in concerto

domenica, 30 dicembre 2007
- ore 10.00/21.00 - mercatino
- ore 12.00 - favole recitate - Associazione "ATE": Viaggio nel mondo delle favole
- ore 17.00 - animazione - Giocoleria e magia
- ore 19.00 - musica etnica - Teretùppete in concerto


Laboratori di compostaggio domestico

- domenica, 16 dicembre 2007 - ore 18.00 e 19.00
- venerdì, 28 dicembre 2007 - ore 18.00 e 19.00
a cura di Francesco Bevilacqua - attivista di WWF Sannio

Escursione nel centro storico di Benevento
domenica, 16 dicembre 2007 - ore 11.30 - partenza dal mercatino
a cura di Lerka Minerka - associazione per la valorizzazione del territorio

Postazione per la divulgazione della raccolta differenziata
a cura dell’ASIA - Azienda Servizi Igiene Ambientale spa - Benevento

Campagna nazionale a sostegno delle Oasi e Riserve
e proposta di costituzione di un’oasi naturalistica LIPU a Benevento
a cura di LIPU - sezione di Benevento

Postazione per la diffusione e la vendita di Prodotti Ecocompatibili
Compostiere - Bicchieri e Piatti in mater-bi - Posate in legno Detersivi alla spina biodegradabili
a cura di Tandem21/Quinua Onlus BN - Bottega del Commercio Equo e Solidale

ASSOCIAZIONI PROMOTRICI
1. Rete Arcobaleno Benevento (rete di economia eco/solidale);
2. Slow Food Benevento (movimento per la biodiversità agroalimentare);
3. Tandem21/Quinua Onlus, BN (consumo critico e commercio equo e solidale);
4. WWF, sezione Sannio (assoc. per la conservazione della natura);
5. Amnesty International, Antenna Cam 05 Benevento;
6. Emergency, sezione AV/BN;
7. LIPU, sezione Sannio (assoc. per la conservazione della natura);
8. “E' più bello insieme”, centro sociale per disabili - Benevento;
9. La Cinta Onlus, Benevento (assoc. per il recupero della relazione uomo-animale);
10. “FuoriLuogo” Benevento, Comitato per la città sostenibile;
11. Club Alpino Italiano, gruppo Benevento;
12. “Lerka Minerka”, San Giorgio del Sannio (associazione per la valorizzazione dell'appennino meridionale);
13. Club Europa Samnium, Benevento (cittadinanza attiva europea);
14. INBAR, sezione di Benevento (Istituto Nazionale di BioArchitettura).

STOPPISTI DI TUTTO IL SANNIO UNITEVI!

Accorato appello a tutti i giocatori di stoppa del Sannio.
Cercasi tavolo serio di giocatori di stoppa, possibilmente non fumatori. Info 340 3302070 chiedere di Patrizio Mazza. Id messenger fridman67@hotmail.com. Verranno presi in considerazione i migliori curriculum.

Mercoledì ARCI: In questo mondo libero

Angie è una giovane donna divorziata con un figlio undicenne, Jamie, che vive con i nonni. Licenziata in tronco da un'agenzia per cui procurava manodopera proveniente dai paesi dell'Est, Angie decide di mettersi in proprio. Insieme all'amica Rose crea un'agenzia di reclutamento che gestiranno in coppia. Il confronto con la realtà dell'immigrazione, clandestina e non, le imporrà delle scelte che non andranno tutte nella stessa direzione. Ken Loach è un regista che si potrebbe definire 'necessario'. Necessario perché a ogni film (sia che parli di Glasgow, di Irlanda o di Spagna nella guerra civile) ci ricorda che questo mondo, il nostro mondo occidentale, non è il paradiso ma, a differenza di altri che accettanno ciò come un dato di fatto ineludibile, lui pensa che qualcosa si possa fare. L' "I care/Mi riguarda" di kennediana memoria è per lui un imperativo categorico a cui va data attuazione. La quasi debuttante Kierston Wareing gli offre un valido aiuto sfaccettando il suo personaggio e offrendogli quelle variazioni dal positivo al negativo che spingono lo spettatore ad alternare adesione e repulsione nei suoi confronti. Loach afferma: "Lo sfruttamento è cosa nota a tutti. Quindi non si tratta di una novità. La cosa che ci interessa di più è sfidare la convinzione secondo la quale la spregiudicatezza imprenditoriale è l'unico modo in cui la società può progredire; l'idea che tutto sia merce di scambio, che l'economia debba essere pura competizione, totalmente orientata al marketing e che questo è il modo in cui dovremmo vivere. Ricorrendo allo sfruttamento e producendo mostri". Angie è un 'mostro' che sembra non accorgersi di esserlo. In lei convivono il bisogno di riscatto, la generosità e la più fredda e letale determinazione. È una donna che vuole sfondare in un territorio tipicamente maschile finendo con il fare proprie le caratteristiche più negative dell'altro sesso. Quasi come se Loach sentisse su di sé la differenza di approccio generazionale alle problematiche sociali le offre (grazie alla scrittura del suo più che fedele sceneggiatore Paul Laverty) uno specchio in cui riflettersi: l'anziano padre che, vedendola all'opera, non può non dirle: "Stiamo tornando ai vecchi tempi"? Ai vecchi tempi si usavano termini come sfruttamento, riduzione in schiavitù, proletariato. Oggi tutto è molti più soft. Il lavoro è 'interinale'. I contratti sono 'a termine'. Ma la realtà è ancora, dolorosamente quella.

Università degli studi di Benevento: I lunedì letterari

Appuntamento de "I lunedì letterari" dell'Università degli Studi del Sannio, che si svolgerà Lunedì 03 dicembre alle ore 19:00 presso la sala del primo piano del Teatro Vittorio Emanuele.
Ospite della serata sarà il Prof. Raffaele Sinno, medico, filosofo e teologo, che presenterà il suo ultimo libro "Dalla sofferenza alla grazia. Il viaggio singolare di Simone Weil".

Hortus Musicae: Concerto di Riardo

Foto del concerto tenutosi a Riardo il 01 dicembre 2007, da Adriana Accordo ed il coro Hortus Musicae.
Clicca per accedere all'album e visulizzare tutte le foro. nella pagina che apparirà, clicca sul pulsante >Slideshow per ottenere una rapprsentazione delle foto.
Se vui ricevere le foto nelle dimensioni originali, scrivi a cosa.facciamo.stasera@gmail.com

Coro Riardo

Venerdì al Mosaico C@fe

Venerdì 30 novembre al Mosaico C@fè ci sarà Art’n’Beat, contenitore di molteplici espressioni artistiche contemporanee (fotografia, design, musica elettronica, videoarte, etc.).

Una serata/evento nomade con cadenza regolare, che verrà ospitata nei prossimi appuntamenti a Il Mosaico C@fè e che punta a creare una socialità diversa, libera e creativa; uno spazio/tempo dentro il quale gli artisti coinvolgono il pubblico in un’esperienza unica e lo fanno sentire parte di una comunità aperta, nella quale divertirsi e condividere idee, visioni, reazioni emotive su temi di volta in volta differenti.

Programma:

> h 19.00 & gt; 22.00: aperitivo, easy listening, chiacchiere e connessioni

> h 19.00 & gt; 02.00: “Take me home” mostra ed installazione fotografica di Annalia Palma,perfezionatasi di recente al Goldsmith College di Londra e fortemente ispirata dai viaggi e dalle assenze.

> h 22.00 > 24.00: “Landscape 2.0” audio/video live set della 3DM crew, fresco di diversi riconoscimenti, tra cui il secondo posto ad Elettro Wave, magma ed enigma ancora da svelare.

> h 24.00: dj + vj set

Take me home - il bisogno di sentirsi a casa, di trovare punti fermi, cose e persone alle quali legarsi, si manifesta nel continuo attraversamento di paesaggi.

Landscape 2.0 - nel rapido mutare di prospettiva, nella precarietà di ogni giorno. Immagini fisse, fotografie ed un lightbox da una parte, fluide immagini/suono dall’altra. Paesaggi esterni da contemplare e paesaggi interiori nei quali sprofondare.

Circolo Fotografico Sannita:Oscar della Fotografia

Massimo Berruti, Travels of Hope, 2007

sabato 24 novembre 2007 ore 18,00
Bibliomediateca Provinciale di Benevento
Palazzo Terragnoli, Corso Garibaldi, 47



CIRCOLO FOTOGRAFICO SANNITA
Benevento

14° ed. "OSCAR DELLA FOTOGRAFIA"

Premio assegnato a

GIOVANNI CHIARAMONTE

inaugurazione mostre

Massimo Berruti

Antonella Monzoni


inoltre saranno premiati

Carlo Arturo Quintavalle - Storico dell'Arte
Chiara Samugheo - Fotografa
Massimo Berruti - Fotografo
Francesco Cito - Fotografo

Info: BiblioMediateca Provinciale "A. Mellusi"
Palazzo Terragnoli, Corso Garibaldi, 47 - 82100 Benevento
Orari: dal lun. al ven. 9.30-12.30 / 15.30-17.30. Tel.fax: 0824 21204

Mercoledì Arci:Gli amori di Astrea e Celadon

Gallia al tempo dei druidi (V secolo d.c.). Il pastore Céladon è innamorato della pastorella Astrée la quale, per un equivoco, crede di essere stata tradita e intima all'amato di non farsi più vedere. Céladon, disperato, si getta in un fiume ma non muore. Viene salvato dalle ninfe alle quali giurerà di non ripresentarsi mai più ad Astrée. Il desiderio però è troppo forte e il giovane farà di tutto per rivedere la fanciulla senza infrangere la promessa. Eric Rohmer torna a rileggere cinematograficamente un testo del passato, dopo le ormai lontane esperienze di Perceval le Gallois e de La marchesa von.... Lo fa con un testo di un romanzo del XVII secolo di Honoré d'Urfé nel quale trova materia per continuare, in altri termini, la sua ciclicamente ritornante riflessione formale sul 'sentire' della giovinezza. Interviene sul testo con una scelta di regia in cui la finzione è molteplice e dichiarata. La didascalia iniziale ci informa che non si è potuto girare nei luoghi in cui il romanzo era ambientato perché ormai deturpati dalla modernità (e subito torna alla memoria il polemico film L'albero, il sindaco e la mediateca). Inoltre ci ricorda che i costumi di scena non si rifanno al V secolo dopo Cristo in cui la vicenda si sviluppa ma al modo in cui nel XVII secolo si immaginava che i romani si vestissero. Tutto quindi ri-costruito. A quale scopo? Sembrerebbe che l'ormai anziano e sempre schivo Rohmer non si senta più in grado di raccontare i giovani d'oggi come se il gap generazionale fosse per lui ormai incolmabile. Ecco allora che si 'rifugia' nella rilettura ormai 'antica' dei miti e di un'epoca che sembra distante anni luce dal mondo odierno e chesicuramente lo è. Però in definitiva il gioco del desiderio, del rapporto tra i sessi, dell'accecamento prodotto dall'eccesso di desiderio di possesso finiscono col ripresentarsi, anche se sotto forme diverse. Lontano dal cinema spettacolare così come da quello dell'impegno sociale Rohmer continua in perfetta solitudine la sua indagine. Con il sorridente rigore che gli è proprio.

Palamaggio: Biagio Antonacci - Viky Love

Si sta preparando per salire nuovamente sul palco. Parte il 9 novembre , giorno del suo quarantaquattresimo compleanno, Vicky Love Tour, la nuova tournée di Biagio Antonacci.
Dopo lo straordinario appuntamento del concerto del 30 giugno 2007 allo stadio San Siro di Milano (disponibile in DVD prossimamente), in cui Biagio ha riunito oltre 60.000 persone, ora il cantante parte per un’altra avventura che lo porterà in viaggio per l’Italia. Oltre 20 date nei Palasport delle più importanti città, che consentiranno ai fan di ascoltare brani del nuovo album Vicky Love come Lascia stare e Sognami (brani che hanno fatto aggiudicare all’artista, lo scorso 7 Settembre 2007 all’Arena di Verona, il Premio Album FestivalBar 2007) e anche i brani che hanno decretato il grande successo di Antonacci: Liberatemi, Se io se lei, Non è mai stato subito, Quanto tempo e ancora, Iris (tra le tue poesie), Convivendo, Sappi amore mio, Pazzo di Lei e tanti altri.

Festival internazionale di teatro universitario

Festival internazionale di teatro universitario

prima edizione 


Direttore Artistico
Ugo Gregoretti
Tema della prima edizione:
 “TRA MAGIA E REALTÁ:
STREGHE A CONVEGNO IN CO DEL PONTE PRESSO A BENEVENTO”.

L’idea progettuale alla base di “UNIVERSO TEATRO” è quella di creare una rassegna teatrale universitaria di livello internazionale, che non sia una semplice vetrina di esperienze, bensì una vera occasione di confronto culturale, che nasca da un concorso di idee attivato attraverso un tema da sviluppare drammaturgicamente, in maniera libera ed originale.

Essendo rivolto a gruppi teatrali universitari provenienti dagli atenei di tutto il mondo, la diversità culturale, tecnica e linguistica è la cifra distintiva sulla quale si basa l’idea stessa del festival e da cui si dipanano tutte le manifestazioni che la compongono, allo scopo dell’arricchimento e dello scambio reciproco. “UNIVERSO TEATRO” trova quindi il suo indirizzo programmatico in un tema variabile ad ogni edizione, con l’ambizione di “tastare il polso” alla situazione della scena contemporanea nazionale ed estera attraverso le proposte della sua sezione forse più creativa e vitale, quella del mondo universitario.

Il tema della prima edizione “TRA MAGIA E REALTÀ: STREGHE A CONVEGNO IN CO DEL PONTE PRESSO A BENEVENTO” unisce alla citazione dantesca del ponte presso cui trovò la morte Manfredi di Svevia un altro simbolo della storia di Benevento: la strega. Nei racconti della tradizione, le leggende di scope volanti e danze sfrenate intorno ad alberi di noce, di filtri magici e fascinose malie, si innestano su storie vere di persecuzione, violenza, inquisizione, processi, torture e roghi inflitti a chi manifestava la propria personalità e le proprie idee secondo canoni differenti dal senso comune. Questa diversità riconduce al concetto attuale di strega, che può essere oggi riferito a chi sfugge al conformismo e alla globalizzazione, a chi alza la voce per dire che non è d’accordo e che per questo può essere condannato alla violenza più sottile e lacerante della maldicenza, dell’ intrallazzo, dell'isolamento sociale.

 

PROGRAMMA

19.11.2007

20.00 h

PRESENTAZIONE del festival e benvenuto

Teatro Comunale

19.11.2007

21.00 h

"LUNGO IL FILO DI ARIANNA" - Università degli Studi di di Napoli

Teatro Comunale

20.11.2007

11.00 h

Tavola Rotonda: “Quale contributo il management può offrire al mondo del Teatro?”

Sala Rossa - Unisannio

20.11.2007

16.30 h

"TRINZE TRINZE" - Università di Milano

Teatro Comunale

20.11.2007

20.00 h

“MEINHOF AND RAME” - Anadolu University

Teatro Comunale

20.11.2007

21.00 h

"TOQUINHO in Concerto"

Teatro Massimo

21.11.2007

10.30 h

Laboratorio di training e improvvisazione

Mullino Pacifico

21.11.2007

17.30 h

"DON QUI" - Université Paris 8 - Saint denis

Teatro Comunale

21.11.2007

18.30 h

Presentazione del libro: "Il pieno è il vuoto? Impare con il teatro" di Pasquale D'Ascola

Sala Rossa - Unisannio

21.11.2007

21.00 h

"NUNC MALMOMENTUM" - Università di Bologna (sede di Forlì)

Teatro Comunale

22.11.2007

10.30 h

Laboratorio di training e improvvisazione

Mullino Pacifico

22.11.2007

17.30 h

"ECCLESIAZOUSES - LE DONNE ALL'ASSEMBLEA" - Università di Ferrara

Teatro Comunale

22.11.2007

18.00 h

Prati e Nicolini - Laboratorio Universitario Teatrale "Le Nozze"

Sala Rossa - Unisannio

22.11.2007

21.00 h

"LE JOUEUR DE FLUTE" - Université de Liège

Teatro Comunale

23.11.2007

10.30 h

Laboratorio di training e improvvisazione

Mullino Pacifico

23.11.2007

17.30 h

"PEDRAS NEGRAS" - Universidade do Porto

Teatro Comunale

23.11.2007

18.30 h

Dibattito : "Cultura teatrale in ambito universitario: esperienze a confronto"

Sala Rossa - Unisannio

23.11.2007

21.00 h

"LOVE & POLITICS" di e con JUDITH MALINA e HANON REZNIKOV del LIVING THEATRE

Teatro Comunale

24.11.2007

10.00 h

Proiezione documentario: "RESIST- with the Living Theatre"

Teatro Comunale

24.11.2007

12.00 h

PREMIO "Universo Teatro" a Judith Malina

Teatro Comunale

24.11.2007

16.30 h

"FRAMMENTI DA LA NOTTE" - Università di Venezia

Mullino Pacifico

24.11.2007

18.30 h

"LA FRECCIA NEL FIANCO" - Università di Benevento

Mullino Pacifico

24.11.2007

21.00 h

"LA FRECCIA NEL FIANCO" - Università di Benevento

Mullino Pacifico

 

Lerkaminerka: programma settimanale

Venerdi 16 novembre ore 19.30
presso il Tintori winebar di Foglianise (BN)inaugurazione della mostra fortografica “Ottanta secondi”a cura di M. Addolorata Landi.

Sabato 17 novembre
escursione "Camminando fra storia e memoria"
Ripercorrendo i luoghi della mostra "Ottanta secondi.Una passeggiata nell’antico borgo di Castelpoto.Osservare, capire e toccare con mano le meraviglie del Sannio chesono a molti sconosciute. Un incontro di sensibilizzazione volto allaconservazione, protezione ed ecovalorizzazione dell’ambiente naturale.
Questi gli appuntamenti:San Giorgio bar gavio ore 9.00, Benevento bar 2000 ore 9.05, Castelpoto p.zza Garibaldi ore 10.00

Domenica 18 novembre
Escursione sui Monti del Matese, Monte Pastonico

Questi gli appuntamenti: San Giorgio bar Gavio ore 8.00, Benevento bar 2000 ore 8.05, Cerreto Sannita p.zza Don Luigi Sodo ore 9.00

A fine escursione nel chiostro sant'Antonio di Cerreto S.
"le domeniche dell'olio"...

Mercoledì Arci:Soffio

Una giovane madre in crisi coniugale (il marito la tradisce) si innamora di un detenuto condannato a morte che ha tentato di suicidarsi. Riesce a incontrarlo nel parlatorio sconvolgendo i suoi sentimenti e suscitando reazioni nei suoi compagni di cella uno dei ne quali ne è geloso. Il marito scopre quanto sta accadendo e cerca di recuperare il rapporto.
Kim Ki-Duk ha ormai acquisito una capacità produttiva e realizzativa invidiabile. Riesce a realizzare in tempi brevissimi film che non mancano mai di stupire piacevolmente il pubblico del cinema di qualità anche se la critica internazionale, dopo averlo scoperto e promosso, sta progressivamente prendendone le distanze. Forse perché il suo è un cinema troppo personale (nel senso più pieno del termine) per continuare a piacere a lungo a chi cerca la novità per la novità. Il conflitto tra l'amore e la passione che si fa tutt'uno con il sesso, tra lo spirito e la carne che sembra a volte pretendere la violenza sono problemi che attraversano tutto il suo modo di fare cinema e che anche in questa occasione si ripropongono. Ancora una volta l'irrazionale irrompe in una vita 'normale' così come in quella di qualcuno che ha la morte con sé per averla procurata ad altri e aver cercato di darla a se stesso. La donna offre al condannato quel respiro che lui si è sottratto ma di cui anche lei sente il bisogno. Un respiro che può però anche trasformarsi repentinamente nel suo contrario: la soffocazione.L'interiorità di lei si è trasformata in un angelo con un'ala ripiegata che ha bisogno di spiccare il volo e che trova lo spazio nell'angusta dimensione di un carcere. Il regista sudcoreano sa bene come esprimere le tensioni interpersonali filtrandole attraverso l'uso delle immagini. L'uomo ha bisogno di immagini e di simulacri e questo film in particolare se ne occupa. La televisione, il circuito interno della prigione che registra gli incontri tra i due, i graffiti sul muro, le foto che la donna dona al condannato, gli stessi fondali iperrealistici che utilizza come sfondo con cui 'ricreare' il parlatorio sono tutti legati alla necessità di trasformare in immagini l'esperienza e al contempo fissarla per poterla in qualche modo possedere. Ma si tratta di un possesso fragile e reversibile. Come pupazzi di neve destinati a liquefarsi.

Donne di scienza: tavola rotonda e mostra

TAVOLA ROTONDA

Donne di Scienza senza Pari Opportunità

12 novembre 2007
BiblioMediateca Provinciale
Corso Garibaldi, 47 Benevento

Saluti :
Ore 10,00 Carmine Nardone,
Presidente della Provincia, Pompilio Forgione, Assessore Provinciale Pari Opportunità, Rita Angrisani, Presidente Commissione Provinciale P.O.


Interventi:

Ore 10,15 Luigi Velleca Dirigente Settore Politiche attive del Lavoro della Provincia di Benevento
Ore 10,30 Anna Maria Mollica Referente Mis. 3.14 POR Campania 2000/2006 per la Provincia di Benevento
Ore 10,45 Rossella Palomba Ricercatrice IRPPS CNR Ambasciatrice europea per le Pari Opportunità nella Scienza
Ore 11,00 Cristina Mangia Ricercatrice del CNR Vicepresidente Associazione Nazionale “Donne e Scienza”
Coffee break
Ore 11,15 Rossella Del Prete Università del Sannio, Delegata alle Attività Culturali Rosalba Maresca Università del Sannio, Delegata alle Pari Opportunità
Ore 11,30 Angela Iacobucci docente di Scienze Naturali dell’Istituto Magistrale Statale “G.Guacci” Benevento

Modera: Danila De Lucia Direttore Periodico “Messaggio d’Oggi”

Letture su storie di donne di scienza

a cura delle studentesse dell’Istituto Magistrale “Guacci” di Benevento

Conclusioni:
Rosa D’Amelio, Assessora Regionale alle Pari Opportunità, Sandra Lonardo, Presidente Consiglio Regionale della Campania.

L’evento è collegato alla Mostra “Nobel negati alle donne di scienza”, aperta dal 10 al 20 novembre 2007 presso la BiblioMediateca Provinciale.

ROsi MAde (in)

Bernini a Roma - in mostra il Bernini pittore

Dal 18 ottobre 2007 la Galleria Nazionale d'Arte Antica ospita circa 30 opere di Gian Lorenzo Bernini pittore. La mostra di Roma per la prima volta riunisce tutti i dipinti attribuiti a Bernini. Oltre ai dipinti troviamo esposti una decina di disegni, una statua in marmo raffigurante il busto di Costanza Bonarelli (Museo del Bargello), un cartone monumentale e varie tele.
Le opere in mostra sono divise in tre sezioni principali: autoritratti, ritratti e soggetti sacri.
Le tre sezioni principali sono altresì divise in sottocategorie.
La mostra allestita al secondo piano di Palazzo Barberini nasce da una ricerca basata sull'analisi dello stile e sull'interpretazione storica dell'attività di Bernini ed il percorso espositivo offre al visitatore una chiave interpretativa molto chiara. Evento imperdibile per gli appassionati del principe del barocco e per Roma Eventi Culturali!


Bernini Pittore
Galleria Nazionale d'Arte Antica
Palazzo Barberini
Via delle Quattro Fontane, 13
dal 18 ottobre 2007 fino al 20 gennaio 2008
Biglietti mostra:
Intero 6,00 euro

Ridotto 4,00 euro
Integrato mostra-museo 10,00 euro
info 0632810

ROsi MAde (in)

Canova in mostra a Roma al Museo Borghese Canova e la Venere Vincitrice


Dal 18 ottobre 2007 al museo Borghese di Roma si celebrano i 200 anni della scultura Paolina Bonaparte di Canova (un emblema assoluto per tutta la storia dell'arte occidentale), con una mostra di cinquanta opere del celebre scultore.

La mostra intitolata Canova e la Venere Vincitrice ospita tra i vari capolavori di Canova: la Venere Italica (Galleria Palatina - Firenze), le Tre Grazie (Ermitage di S.Pietroburgo), la Naiade (Metropolitan Museum di New York), la Ninfa dormiente (Victoria&Albert Museum di Londra), Amore e Psiche (Louvre di Parigi).

Una mostra a Roma veramente spettacolare ed imperdibile. L'esposizione Canova e la Venere Vincitrice è la seconda mostra del ciclo Dieci grandi mostre, partito con Raffaello e che vedrà artisti di fama internazionale come Francis Bacon, Correggio, Caravaggio e tanti altri.

Canova e la Venere Vincitrice
dal 18 ottobre al 3 febbraio 2008
09:00 - 19:00 Tutti giorni, escluso LUNEDI
Galleria Borghese di Roma
Piazzale del Museo Borghese, Roma
info biglietti tel. 06 32810
Prezzo per mostra + Galleria Borghese: Interi € 13,00 - Ridotti € 9,75 - Gratuiti € 6,50

LerkaMinerk a Montecalvo Irpino e Paduli

Escursione nel territorio di Montecalvo Irpino (mattina).Questi gli appuntamenti:

  • San Giorgio bar gavio ore 8.00
  • Montecalvo Irpino (davanti al comune) ore 9.00

Nel pomeriggio si va a Paduli dove faremo una breve passeggiata nel bosco Furno Nuovo a seguire la festa d'autunno .

http://www.lerkaminerka.com/temp/furnonuovo.pdf

Il programma può subire variazioni e verranno comunicate di volta in volta solo attraverso il sito di Lerka Minerka!!
per informazioni e prenotazioni:http://www.lerkaminerka.com/

WWF - GenerAzione Clima 2007

Sabato 10 siamo a piazza Risorgimento e domenica 11 a piazza S. Sofia con il nostro gazebo per:

    1. distribuzione materiale informativo (opuscoli e dépliant)
    2. rottamazione lampadine ad incandescenza (alto consumo)
    3. distribuzione lampadine a risparmio energetico (una per nucleo familiare)
    4. raccolta di impegno dei cittadini per alcune azioni da portare avanti nella sua vita quotidiana

Ti aspetto.

Camillo Campolongo
responsabile Sezione WWF Sannio
via C. Ricci, 1
82100 Benevento
sannio@wwf.it

Inaugurazione Nobel negati alle donne di Scienza

inaugurazione mostra sabato 10 novembre 2007 ore 16,00

10-20 novembre 2007
Bibliomediateca Provinciale di Benevento
Palazzo Terragnoli, Corso Garibaldi, 47

Nobel negati alle donne di Scienza

progetto a cura di Lorenza Accusani

con opere di Valentina Gamba e Marta Graziato

Video dello spettacolo teatrale

"Photograph 51"

e La invitano alla tavola rotonda

DONNE DI SCIENZA SENZA PARI OPPORTUNITA'

lunedì 12 novembre 2007 ore 10.00

interverranno

Carmine Nardone - Presidente Provincia Benevento, Pompilio Forgione - Assessore Provinciale alle Pari Opportunità, Rita Angrisani - Presidente Commissione Provinciale Pari Opportunità, Luigi Velleca - Dirigente Settore Politiche Attive del Lavoro Provincia Benevento, Anna Maria Mollica - referente Mis.3.14 POR Campania 2000/2006 Provincia Benevento, Rossella Palomba - ricercatrice IRPPS CNR e Ambasciatrice europea per le Pari Opportunità nella Scienza, Cristina Mangia - ricercatrice del CNR e Vicepresidente Ass. nazionale "Donne e Scienza" ,Rossella Del Prete - docente Università del Sannio e delegata alle Attività Culturali, Rosalba Maresca - docente Università del Sannio e delegata alle Pari Opportunità, Angela Iacobucci - docente Istituto Magistrale "G.Guacci" Benevento

modera

Danila De Lucia - Direttore "Messaggio d'Oggi"

iniziativa realizzata nell'ambito del: POR Campania 2000-2006, Misura 3.14

Info:
Orari mostra: dal lun. al ven. 9.30-13.00; 15.30-20.00 / sabato e domenica 18.00-21.30

Tel./fax: 0824.21204

E-mail: mediateca@provinciabenevento.it

Musicalia_Voci e strumenti della Campania Infelix_vol.2_Il Titerno

   giovedì 8 novembre 2007 ore 18,00
Bibliomediateca Provinciale di Benevento
Palazzo Terragnoli, Corso Garibaldi, 47



I MUSICALIA

 

Voci e strumenti della Campania Infelix

vol. II - il Titerno

 

a cura di Amerigo e Marciello Ciervo

 

prodotto dal Gal Titerno 

 

interverranno

 

Giorgio Carlo Nista - Assessore alla Cultura Provincia Benevento

Ferdinando Creta - Consulente Scientifico Bibliomediateca Provinciale

Nicola Ciarleglio - Direttore GAL Titerno, Sindaco di Guardia Sanframondi

 

ne parleranno

 

Gaetano Cantone - Architetto e saggista

Giancristiano Desiderio - Giornalista e scrittore

Don Franco Orazio Piazza - Teologo, docente Università del Sannio

Nicola Sguera - docente Liceo "Giannone"

 

col patrocinio dell'Istituto Italiano per lo Studio e lo Sviluppo del Territorio

 

Info:
Orari: dal lun. al ven. 9.30-12.30; 15.30-17.30

Tel./fax: 0824.21204

E-mail: mediateca@provinciabenevento.it

Meroledì Arci: Angel

1905. Angel è una ragazza orfana che vive con la madre che gestisce un negozio di drogheria nella Londra operaia. Angel ha una passione: scrivere. I suoi romanzi sono ricchi di colpi di scena e si alimentano di una vita da lei soltanto immaginata. Un giorno riesce a trovare un editore e da quel momento per lei tutto cambia. Ogni suo nuovo libro vende copie su copie e la ricchezza diventa per lei così tangibile da consentirle di comprare la dimora dei suoi sogni "Paradise". La sua però è letteratura popolare così come "popolari" sono i suoi gusti nell'arredare il suo "castello". Tutto procede per il meglio finché non si innamora, ricambiata, di un pittore che vede il mondo esattamente al contrario: grigio e spento. "Angel" è il titolo di un romanzo pubblicato nel 1957 dalla scrittrice inglese Elizabeth Taylor (un puro e semplice caso di omonimia con l'attrice). Un romanzo che Ozon ha letto cinque anni fa e lo ha attratto perché nella protagonista ha rivisto le eroine di tanto cinema degli anni Trenta e Quaranta. Angel è sempre sopra le righe, manca di buon gusto o, meglio, ha dei gusti che piacciono alle masse e non all'aristocrazia. Per lei la vita è un susseguirsi di passioni intense e di note sfavillanti. Ozon si è così trovato di fronte l'occasione per rileggere un cinema che non c'è più. A differenza di Soderbergh non si è però dedicato solo a una ricostruzione filologicamente accurata (che peraltro c'è e che gli appassionati di cinema potranno gustare). Ha anche lavorato sui personaggi spingendo il pubblico a seguirne le pur esplicitamente romanzesche vicende. Questa lettura a doppio livello lo ha spinto a depurare il personaggio della protagonista di buona parte dell'ironia con cui l'autrice del libro la descriveva: "Non è possibile seguire per due ore un personaggio solo ironizzando su di lui" ha affermato. "È importante esserne anche affascinati. Scarlett O'Hara è la protagonista a cui ho pensato. Come dicono gli inglesi 'la ami e la odi allo stesso tempo'". Ne è nato così un film che ha il fascino del passato riletto attraverso lo sguardo lucido di un regista che ci ha abituato ormai a una sorpresa ad ogni film. Per Ozon il gusto della ricerca non ha mai fine e Romola Garai, un nome che sentiremo sempre più spesso, gli offre un importante contributo