C.F.S.? (Cosa facciamo stasera): gennaio 2007

Lerkaminerka - Escursione sulla cresta del Partenio - Monti d'Avella

...e poi tutti da Sergio "Il Buongustaio" Pietrastornina dove proietteremo le foto e i filmati della Slovenia e delle ultime escursioni...
Per l'occasione presenteremo anche il nuovo programma fino a luglio 2007 e lanceremo il tesseramento 2007.
E' previsto un menù turistico ed è obbligatoria la prenotazione entro mercoledì 24.
Questi gli appuntamenti:8.30 a San Siorgio Bar Gavio;8.40 a Benevento Bar 2000;9.15 a Ciardelli.
Per informazioni e prenotazioni:
Zio Bacco 3478896433 - ziobacco@lerkaminerka.com
Giulio 3476514630 - giulio@lerkaminerka.com

Obiettivo T - Cent'anni di solitudine

VESUVIOTEATRO
dal capolavoro di Gabriel Garcia Marquez con Paolo Cresta musiche dal vivo eseguite dal gruppo Ringe Ringe Raja adattamento e regia Annamaria Russo e Ciro Sabatino una produzione Vesuvioteatro in collaborazione con quasiquasimifacciounatirataaccademica.com

I libri amati sono la valigia di suggestioni, di emozioni che ti porti dentro, per un giorno o per una vita. I libri amati hanno il sapore di una stagione dell’esistenza, qualche volta ti restituiscono inalterata l’ingenuità stupita di un passato prossimo o remoto. I libri amati sono i brividi, le risate, le lacrime di scorte nei giorni grigi di una quotidianità un po’ sbiadita. I libri amati hanno titoli che spalancano il sorriso.Cent’anni di solitudine è uno di questi. Sono pagine che ti fanno viaggiare da fermo, sono parole che hanno attraversato tre generazioni, legandole a quel sottile filo di appartenenza che fa sentire i lettori membri di una casta privilegiata. Una casta di milioni di lettori.Quelle pagine, quelle parole che risuonano nelle orecchie dell’esercito di Cent’anni di solitudine scatenano l’urgenza di un bisogno: ascoltare ancora addentrarsi nella calura infuocata di quel paese mitico che si chiama Macondo, fissare gli occhi stanchi del colonnello Aureliano Buendia.Un viaggio tra le pagine di Cent’anni di solitudine, tra le parole che si fanno musica e la musica che si fa parola, tra le suggestioni di un paese che vivrà fino a quando la stirpe del suo fondatore avrà vita, tra una ridda di sentimenti estremi e l’ineluttabile solitudine di mille personaggi che non riescono mai ad essere soli.Un racconto musicale, un concerto di parole per uno spettacolo che vorrebbe essere una preghiera laica dedicata all’immensità della letteratura.

Cinema Arci - Anche Libero va bene

La famiglia continua a essere uno degli argomenti più comuni e frequenti nell’ultimo cinema italiano.
Kim Rossi Stuart alla sua opera prima, dopo avere vestito i panni del padre ne Le Chiavi di casa di Gianni Amelio, interpreta Renato, un padre single che vive coi suoi due figli, Viola e Tommi. Abbandonato dalla moglie Stefania (Barbora Bobulova), Renato cerca di condurre avanti al meglio la famiglia, ma non è semplice quando si hanno anche problemi di lavoro. Chi ne soffre di più è il piccolo Tommi.
Spaccato di vita fra le mura di casa, che si ispira, seppure alla lontana, al cinema del Neorealismo, Anche libero va bene, corre sul concetto del modo di vivere l’infanzia, dell’essere figli della nostra infanzia, e della differenza di sguardo sul mondo che possono avere un padre e un figlio. Esperienza contro innocenza, grigio contro blu. E così Tommi che vive altri mondi (l’artefatta famiglia borghese del vicino di casa che lo accoglie a braccia aperte), quando può si chiude al dolore (per lui, la madre che ritorna è un pericolo non una gioia) e si rifugia sul suo amato tetto per guardare dall’alto ciò che accade. Renato, invece, non può più fuggire, perchè il suo tempo è finito, e sfoga la rabbia trattenuta, contro tutto e tutti, ovvero contro se stesso. Solo il suo animo gentile lo salva, figlio dell’innocenza perduta che riaffiora grazie all’amore.

Stasera Film a casa mia


Mi ero perso X Men - Conflitto finale.. e questa sera me lo vedo. Chi fosse interessato.. 22.00 circa Unico spettacolo... :)
PS Clicca sul titolo per vedere la scheda del film.

Saluti
Fred

Mercoledi 10 - Rassegna Arci: Cuori


.... per la serie ... iniziamo bene :)
Film molto intenso... si è parlato di solitudine .. espresso nel film in una sensazione fisica: il freddo. A pensarci bene l'accostamento è davvero toccante...la riflessione è arriviata un po' dopo quella dell'angoscia trasmessa dalla continua neve protagonista in tutte le scene all'aperto del film (in una anche all'interno).. forse andrebbe rivisto per avere l'occasione di confrontare il tema del film con la propria.... solitudine.
Fred

.

.......riusciranno a fuggire da ALCATRAZ ?
Proposta : gennaio , finto e sperato freddo ,tempo di maiali bisognerà ammazzarne qualcuno ....pare che manchino i salami .......baci baci baci .....

Escursione del 7 gennaio 2007 - Club Alpino Italiano/BN e Lerka Minerka

Dallo Stretto di Barba a Terranova
Difficoltà : T Percorrenza: 3 ore Dislivello: 300 m
Programma:
ore 9.00 - Ritrovo a Piazza Risorgimento
ore 9.30 - Ritrovo allo stretto di Barba nei pressi del passaggio a livello vicino al PIP di Chianche e partenza escursione
ore 13.00 - Arrivo a Terranova e festeggiamenti con cibo vino e musica
Attrezzatura: scarponcini da trekking, giacca impermeabile, borraccia e colazione a sacco. Il percorso è adatto a tutti.
per informazioni
CAI: Enzo (340.7939511) - Gerardina (349.6308843)
Lerka Minerka: Zio Bacco (347.8896433) - Giulio (347.6514630)

Sabato 6 Dicembre Teatro Comunale

Per la rassegna COMICO ITALIANO


TONINO CARDAMONE GIOVANE IN PENSIONE

con Paolo Caiazzo, Maria Bolignano, Ettore Massa, Corrado Ardone, Massimo Peluso, Thayla Orefice, Maria Bolignano, Francesco Mastandrea

Commedia in due atti di: Paolo Caiazzo Corrado Ardone Massimo Peluso Ettore Massa

Siamo a Napoli in casa Cardamone. Tonino vive con la sorella Maria, di qualche anno più giovane, taccagna ed in eterna ricerca dell’anima gemella. Hanno dato ospitalità al cugino Ettore buttato fuori di casa dalla moglie. Spesso si vede Ciro un No Global col nome di battaglia CHE GUEVARA.Ad animare i quadretti iniziali ci sono anche gli ingressi del ragazzo del bar VANIGLIA talmente suonato da non ricordare più di essere stato pugile. Da poco tempo, nell’appartamento affianco si è trasferita l’avvenente signorina OLGA SUITE e la sua cameriera ucraina KARINA...Non si riesce a capire la vera professione della bella vicina ma poco importa, visto che si offre, grazie alle sue amicizie al ministero, di far avere un aumento all’assegno mensile di Cardamone, unica fonte di reddito della casa............

BUON 2007!!!!

Auguri a tutti!!!
Io mi sono divertito tantissimo! ogni tanto una bella smossa è quello che ci vuole!
Stamattina (13.30) mi sono alzato come uno zombie.. ma ne è valsa la pena!!!
Peccato non aver avuto qualche foto da pubblicare..... Vuol dire che diventerà il proposto del blog per il 2007! ... Approposito di "Propositi" quali sono i vostri per questo 2007?
I "commenti" a questo post... sono a vostra disposizione!.. Per favore non create nuovi post altrimenti 'sto Blog diventa una casino e mi tocca rimettere in ordine :)!
Saluti a tutti!
Fred