C.F.S.? (Cosa facciamo stasera): GIOVANNI ALLEVI - CONCERTI ATENEO

GIOVANNI ALLEVI - CONCERTI ATENEO


Teatro Comunale Vittorio Emanuelele


Dicono di lui
La Repubblica
Tra classica e jazz, il musicista italiano ha trionfato a New York....."la mia passione per la musica è travolgente, il successo può attendere", dice Giovanni Allevi mentre suona tasti invisibili. E' tenero come il silenzioso Schroeder di Charlie Brown, con i lunghi riccioli che gli ballano davanti agli occhiali e assecondando i movimenti del pianista che cerca di rubare allo strumento i suoni migliori. In assenza di pianoforte, con le lunghe dita tormenta il tavolo con scale indecifrabili mentre racconta gli ultimi mesi della sua complessa e avvincente storia di concertista....(Giuseppe Videtti)
Corriere della Sera/recensioni
Allevi al Blue Note, slancio e trasgressione.Alto, ossuto, ricciuto, occhialuto, sgualcito negli abiti ma con un sorriso accattivante, Giovanni Allevi, giunto ad una improvvisa, autentica celebrità, ha presentato il suo ultimo disco....E' un musicista classico, ma, per ragioni di età e di cultura, capace di accettare tutti i suoni del nostro modo di vivere...Ci sono slancio e passione nel suo modo di essere artista, studio e trasgressione, amore per il passato del pianoforte e voglia di ribaltare la tradizione aprendo nuove strade. Grandissimo successo.
(Vittorio Franchini)