C.F.S.? (Cosa facciamo stasera): FAI: Accendiamo una luce su - “ PLANUM CURIAE”:

FAI: Accendiamo una luce su - “ PLANUM CURIAE”:

Benevento, PIAZZA PIANO DI CORTE, 26 LUGLIO 2009.

SETTIMO EVENTO DEL PROGETTO “ACCENDIAMO UNA LUCE SU…”

"PLANUM CURIAE"

Si svolgerà domenica 26 luglio 2009 il settimo degli eventi dell’iniziativa “Accendiamo una luce su…”, promossa dal FAI Fondo Ambiente Italiano, Delegazione di Benevento, in partnership con il Comune di Benevento, Assessorato alla Cultura, tesa all’animazione e alla valorizzazione del centro storico e finalizzata ad “illuminare” i luoghi più nascosti e dimenticati della città
L’appuntamento, intitolato “Planum Curiae”, avrà inizio alle ore 21,00 a Piazza Piano di Corte (alle spalle del Palazzo Zamparelli, tra via G. Verdi e via S. Pantaleone), scorcio del centro storico fin troppo degradato ed abbandonato a se stesso, e prevede una installazione multimediale con proiezione del video “Planum Curiae” a cura di Addolorata Landi, che vuole creare una suggestione dell’antico e metterla in contrasto con l’approccio contemporaneo che si appropria e consuma in modo sconsiderato il patrimonio culturale comune. A seguire, la lettura di “Il Sacrum Palatium ai tempi di Arechi II” a cura Addolorata Landi, letta da Piergiulio Simone, un documento che descrive, anche attraverso la testimonianza di autorevoli fonti storiche, la magnificenza e l’imponenza delle residenze principesche di Arechi II, ed in particolare della reggia beneventana, abbondante di lusso e di ricchezze e nelle cui sale si affaccendavano, con lo sfarzo delle loro divise, tutti i dignitari che attendevano alle varie cariche pubbliche.
Ancora un’occasione, quindi, offerta dal FAI, che tende a sensibilizzare i cittadini e le istituzioni sui temi della tutela, della salvaguardia e della valorizzazione del patrimonio storico, artistico ed ambientale beneventano, nella convinzione che agevolare l’accesso consapevole al territorio ed alle sue risorse culturali, rivisitando l’offerta con proposte innovative, costituisca uno degli obiettivi prioritari non solo del FAI ma di tutti coloro che hanno a cuore le sorti del nostro patrimonio.
L'iniziativa continuerà poi con altri eventi che si snoderanno nel corso dell’anno, con cadenza mensile, allo scopo di “riportare alla luce” e sotto la tutela della cittadinanza il patrimonio storico-artistico ed architettonico cosiddetto minore: piccoli monumenti, epigrafi e pezzi di spoglio d’età romana, aree archeologiche da poco indagate, e si realizza sotto l’egida del Consiglio di amministrazione nazionale del FAI e del Consiglio regionale della Campania del FAI, in partnership, oltre che con il Comune di Benevento, con la Soprintendenza ai Beni archeologici di Caserta e Benevento, il patrocinio della Provincia di Benevento e dell’Archivio di Stato e la partecipazione di diversi Istituti scolastici della città.