C.F.S.? (Cosa facciamo stasera): FAI: "PRELUDIO ALLA NOTTE DELLE STELLE"

FAI: "PRELUDIO ALLA NOTTE DELLE STELLE"

“PRELUDIO ALLA NOTTE DELLE STELLE:
OTTAVO EVENTO DEL PROGETTO “ACCENDIAMO UNA LUCE SU…”
BENEVENTO, PONTE VALENTINO, 10 AGOSTO 2009.



Si svolgerà lunedì 10 agosto 2009 l'ottavo evento dell’iniziativa “Accendiamo una luce su…”, promossa dal FAI Fondo Ambiente Italiano, Delegazione di Benevento, tesa all’animazione e alla valorizzazione del centro storico e finalizzata ad “illuminare” i luoghi più nascosti e dimenticati della città.

L’appuntamento, intitolato “Preludio alla Notte delle Stelle”, avrà inizio alle ore 20,00 a Ponte Valentino, degradato ed abbandonato a se stesso fino al crollo dell'aprile 2009, l'evento prevede una introduzione storica, un commento musicale con i maestri Michele Iuliano, violino e Silvano Fusco, violoncello e l'osservazione delle stelle in un'area di riconosciuto interesse naturalistico e di grande pregio dal punto di vista del paesaggio rurale.

Ancora un’occasione che tende a sensibilizzare i cittadini e le istituzioni sui temi della tutela, della salvaguardia e della valorizzazione del patrimonio storico, artistico ed ambientale beneventano, nella convinzione che agevolare l’accesso consapevole al territorio ed alle sue risorse culturali, rivisitando l’offerta con proposte innovative, costituisca uno degli obiettivi prioritari non solo del FAI ma di tutti coloro che hanno a cuore le sorti del nostro patrimonio.

L’iniziativa “Accendiamo una luce su…”, partita a gennaio con il convegno sul rilancio economico dei beni culturali e la mostra “Memoria muta”, proseguita poi con gli appuntamenti “Libri di pietra”, l’apertura straordinaria dell’area dell’Arco del Sacramento e della Chiesa di S. Sofia in occasione delle Giornate FAI di primavera (alle quali hanno partecipato oltre millecento visitatori), e il “Toro Apis”, i Mascheroni del teatro, La Notte delle Streghe e Planum Curiae; continuerà poi con altri eventi che si snoderanno nel corso dell’anno 2009, con cadenza mensile, allo scopo di “riportare alla luce” e sotto la tutela della cittadinanza il patrimonio storico-artistico ed architettonico cosiddetto minore: piccoli monumenti, epigrafi e pezzi di spoglio d’età romana, aree archeologiche da poco indagate, e si realizza sotto l’egida del Consiglio di amministrazione nazionale del FAI e del Consiglio regionale della Campania del FAI, in partnership con il Comune di Benevento, Assessorato alla Cultura, e la Soprintendenza ai Beni archeologici di Caserta e Benevento, il patrocinio della Provincia di Benevento e dell’Archivio di Stato e la partecipazione di diversi Istituti scolastici della città. Tra questi, è doveroso citare in questa occasione lL'IISS G. Alberti che ha prodotto il materiale documentale sul ponte romano partecipando alla campagna nazionale del FAI "SOS Paesaggio".