C.F.S.? (Cosa facciamo stasera): maggio 2010

Mercoled' Arci :The Maid

mercoledì 26 maggio

Cinema San Marco
The Maid

Un film di Sebastián Silva. Con Catalina Saavedra, Claudia Celedón, Alejandro Goic, Andrea García-Huidobro, Mariana Loyola. continua» Titolo originale La Nana. Drammatico, durata 95 min. - Cile, Messico 2009. - Bolero


Raquel, una donna di 42 anni, lavora da anni come domestica per i Valdes, una famiglia benestante e numerosa, e nonostante abbia un carattere scontroso e introverso, ormai si sente parte della famiglia. I guai cominciano quando Pilar, la sua padrona, asume una seconda cameriera per aiutarla. Sentendosi minacciata, Raquel fa scappare la nuova arivata con maltrattamenti psicologici infantili e crudeli. Tuttavia, le emicranie di cui soffre Raquel peggiorano però all'improvviso e in maniera pericolosa, tanto che un giorno perde conoscenza mentre sta servendo la colazione. Mentre è ancora convalescente, Pilar assume Lucy, una cordiale ed stroversa ragazza di campagna. Lucy va molto d'accordo con l'intera famiglia, e Raquel la vede come la peggior minaccia che abbia mai avuto.


Guarda il trailer

CAI: Parco Nazionale del Cilento:Punta Licosa-Parco Marino

domenica 23 maggio 2010


CLUB ALPINO ITALIANO 
Sezione di Benevento


Parco Nazionale del Cilento:
Punta Licosa-Parco Marino
Bandiera Blu dal 1999


Difficoltà : T (percorso turistico)
Dislivello: 250m - Punto più alto 300m
Lunghezza: km 8
Durata:5 ore circa (soste comprese)
Appuntamenti
ore 07.00 - Appuntamento a Piazza Risorgimento e partenza con pullman (*).
ore 09.30 - Inizio escursione dalla località "Catarozze" di S. Marco di Castellabate.
ore 15.00 - Partenza alla volta di Paestum per visita al museo.
ore 20.00 - Rientro a Benevento.


Attrezzatura: scarpe da trekking, giacca impermeabile o mantellina antipioggia(non si sa mai ...), borraccia, colazione al sacco. Si consiglia abbigliamentoleggero a “sfoglia di cipolla” nonché eventuale costume per esporsi al sole(sperando che ci sia). (*)


Il costo del pullman è strettamente correlato al numero dei partecipanti per cui èindispensabile far pervenire la propria adesione (con acconto di € 10,00) al più prestopossibile e comunque non oltre il 21 maggio p.v.


PER INFORMAZIONI E ADESIONI
Agostino (0824.316021-335.6622477)
Ennio (338.6051509)
Enzo (340.7939511)
Andrea (338.7252256)
Maria Pia (0824.311915-392.5431307)


BREVE DESCRIZIONE DELLA GITA
L’escursione avrà inizio dalla località "Catarozze" di S. Marco di Castellabate lungo unpercorso botanico di m. 800;Il sentiero proseguirà in leggera salita, attraverso la macchia mediterranea, intercalata da pini marittimi ,eucalipti, nonché da radure con scorci panoramici, sino a raggiungere,sull’estremo crinale di Punta Licosa, il vecchio faro e l’ex osservatorio della Marina Militare, con vista panoramica da un lato sul Golfo di Salerno, contornato dalla Costiera Amalfitana, dall’altro sulle Baie delimitate da Acciaroli.Si scenderà, quindi, sulla costa a Punta Scala, ove ci si immetterà nella pineta (privata)protetta, e si proseguirà lungo la bassa e frastagliata scogliera, sino al porticciolo di PuntaLicosa, di fronte all’omonimo isolotto. Qui si sosterà per consumare la colazione a sacco eammirare la natura circostante.Si riprenderà poi il cammino, percorrendo per circa tre chilometri un agevole epianeggiante sentiero, sino al Porto di S. Marco di Castellabate, accanto al quale è visibile, a pelod’acqua, l’antico molo del porto greco-romano.Il pullman per il ritorno, ci attenderà nei pressi.Ripartendo da S. Marco di Castellabate entro le ore 15.00, sarà possibile, sulla via delritorno, sostare a Paestum, nella zona archeologica per visitare il Museo, non molto grande, mainteressante, considerato il prototipo dei moderni musei locali, per la razionale esposizione deireperti custoditi.(Durata normale della visita 1 ora; prezzo della visita € 4,00).Con la visita al Museo il rientro a Benevento è previsto intorno alle ore 20.00

Numen Art Gallery: Alì Nassereddine - Nido

22 maggio 2010 ore 18.00

Numen Art Gallery 
presenta

Alì Nassereddine - Nido



Opening della personale di ali’ nassereddine… direttamente da beirut… dove per 20 anni l’artista ha vissuto la lunga e cattiva guerra…ma questo non gli impedisce di rappesentare nei suoi lavori la luce

Associazione Proposta:15 Vedute del Sannio disegnate da Paolo Petti

sabato 22 maggio 2010  11.00 - 14-00
Biblioteca provinciale di Benevento
Associazione Culturale PROPOSTA
presenta
15 Vedute del Sannio disegnate da Paolo Petti
Mostra di 15 vedute del Sannio disegnate dallo scenografo PAOLO PETTI.




CONVERSAZIONE sul tema SCENOGRAFIA - ARCHITETTURA - AMBIENTE con:


Maurizio GEMMA - Presidente Film Commission Regione Campania
Carlo FALATO - Assessore alla Cultura Provincia di Benevento
Sabatino FALZARANO - Presidente Ordine Architetti Benevento
Alessandra PAGLIANO - Architetto docente UNI Federico II
Roberto SERINO - Architetto docente UNI Federico II
Pasquale PALMIERI - Architetto e Fotografo
Paolo PETTI - Scenografo


Coordina Enzo DEI GIUDICI - Architetto


Organizzazione:
PROVINCIA DI BENEVENTO
ORDINE DEGLI ARCHITETTI di BENEVENTO
Associazione Culturale PROPOSTA

Riverberi International brass Festival – in South Italy

giovedì 20 maggio - sabato 12 giugno

Riverberi d'autore
(International brass Festival – in South Italy)
Organizzato dal Comune di Benevento F
Finanziato dalla Regione Campania
direttore artistico Luca Aquino.






Programma


giovedì 20 maggio
h. 16:00 - liceo artistico - Giorgio Distante in “Echi d’arte…e non solo”


venerdì 21 maggio
h. 20:00 - Parrocchia Spirito Santo (c/da Pezzapiana) - Francesco Villani in “Anime”


sabato 22 maggio
h. 18:00 - Corso Garibaldi - La fanfara balcanica e il corno di Donato Inglese
h. 22:00 - Operà - Gianluca Grasso in “Free Step”
h. 23:00 - Mohito Art - Andrea Sabatino e Francesco Marziani Trio in “Omaggio a Clifford Brown”
h. 24:00 - Vineria Frittole - Mino Lacirignola quintet in “Hello Louis”


domenica 23 maggio
h. 18:00 - Palazzo Paolo V - seminario con Gianluca Bufis “Riverberi”
h. 19:00 - Palazzo Paolo V - Sergio Casale, Sergio Fanelli e Maria Rosaria Minicozzi in “Barroco, la regola estrosa”
h. 22:00 - Manhattan club - Giovanni Ferreri e Marco Mancini trio in “Omaggio a Freddie Hubbard”


giovedì 27 maggio
h. 22:00 - Centro Sociale Depistaggio - Kneebody


venerdì 28 maggio
h. 18:00 - Chiesa di San Bartolomeo - Marco Bardoscia
h. 21:00 - Giardini Rocca dei Rettori - The Skopje Connection in “ Amam”
h. 22:00 - Giardini Rocca dei Rettori - Ruth Young trio in “Let’s get lost”


sabato 29 maggio
h. 18:30 - Cortile Chiesa San Domenico – Georgi Saresky in “Riverberin’ court”
h. 19:30 - Palazzo Paolo V - Gianluca Grasso in “Vortex” - showcase
h. 21:30 - Giardini Rocca dei Rettori - Joe Bowie “Defunkt Soul”
h. 23:00 - Vineria Frittole - jam session con Francesco Marziani trio


domenica 30 maggio
h. 19:00 Palazzo Paolo V - Bufis Area featuring Dijam Emin in “Tra il Grigio ed il Bruno”


giovedì 3 giugno
h. 21:00 - Chiesa di santa sofia - Peppe Fonzo e Pasquale Pedicini
h. 22:00 - Alterego - Giampiero Franco featuring Andrea Rea in“Mistyk Circles”


venerdì 4 giugno
h. 20:30 - Numen arti contemporanee - RVB ensemble “Dizzy”
h. 21:00 - La bottega di Mauro Rauso - RVB ensemble “Shades of Mr. J.J. Johnson”
h. 21:30 - Hortus Conclusus - Alessandro Tedesco quartet
h. 22:30 - Hortus Conclusus - Kelly Joyce
h. 23:00 - Morgana Club - jam session con Daniele Cordisco
sabato 5 giugno
h. 20:00 - Hortus Conclusus – Telegraph
h. 24:00 - Morgana club - Gianluca Brugnano quartet


domenica 6 giugno
h. 20:00 - Chiesa San Donato - Rita Pacilio e Antonello Rapuano in “Poesia e ottoni, Hiàtus ……in tuba”
h. 21:00 - Circolo Unione Sannita - Erica Mou
h. 22: 00 - Hortus Conclusus - Arve Henriksen in “Chiaroscuro”


venerdì 11 giugno
h. 18:00 - Factory interior design - Umberto Romano in “Chiavemotiva” e Gentile Giovanni “Gentile Atlantide” – showcase
h. 21:00 - Arco del Sacramento - Claudio Filippini in “piano solo”
h. 21:45 - Arco del Sacramento - Paolo Fresu quintet


sabato 12 giugno
h. 21:00 - Arco del Sacramento - Giovanni Guidi quartet
h. 22:00 - Arco del Sacramento - Gianluca Petrella Cosmic Band
h. 23:30 - Vineria Frittole - jam session con Andrea Rea trio
---------


PALAZZO PAOLO V - “RIFLESSI SONORI”
“Tratti eterei” di Marco Romano
“Suoni di luce” di Gabriella Cusani
“Riverberi metropolitani”di Michele Chieffo
“Jazz O” di Andrea Boccalini





Guarda il video

Mercoledì Arci: Cella 211

mercoledì 19 maggio 2010

Cinema San Marco

Cella 211

Un film di Daniel Monzón. Con Luis Tosar, Alberto Ammann, Antonio Resines, Marta Etura, Carlos Bardem.
Manuel Morón, Luis Zahera, Vicente Romero, Fernando Soto, Jesús Carroza, Félix Cubero, Manolo Solo, Joxean Bengoetxea, Juan Carlos Mangas, David Selvas, Patxi Bisquert, Xosé Manuel Olveira 'Pico', Hilario Pino, Antonio Durán 'Morris', Jesus Del Caso, Pedro Piqueras, Suso Lista, Xavier Estévez
Titolo originale Celda 211. Azione, Ratings: Kids+16, durata 110 min. - Francia, Spagna 2009. - Bolero


Per fare buona impressione nel carcere dove ha appena trovato lavoro come secondino, Juan Oliver si presenta con un giorno d'anticipo sul primo turno di guardia. Durante la visita al braccio di massima sicurezza, un frammento di intonaco cade dal soffitto e lo colpisce sulla testa. In attesa di poterlo soccorrere, gli altri guardiani lo distendono temporaneamente nell'unica cella libera, la numero 211. In quello stesso istante, ha però inizio una rivolta organizzata dal carismatico detenuto Malamadre, che costringe il giovane guardiano inesperto a improvvisarsi credibile galeotto per riuscire a sopravvivere alla situazione e riabbracciare la moglie al sesto mese di gravidanza.
Negli ultimi anni la Spagna si è costruita un passo alla volta una solida identità legata al cinema di genere. È una tendenza inaugurata qualche anno fa da Amenábar e poi portata avanti da Alex De la Iglesia, Jaume Balagueró e Juan Antonio Bayona, che dimostra come questi cineasti conoscano talmente bene le regole del gioco da saperle riorganizzare senza stravolgerle, da riuscire a trovare un nuovo percorso di senso all'interno di un reticolo fatto di cliché. Cella 211 non ha a che fare con spiriti inquieti, case infestate o possessioni demoniache, ma con un altro dei luoghi cari al cinema popolare americano: il carcere, al cui interno Juan diviene il tipico “personaggio ordinario calato in un contesto straordinario”. La nota formula hitchcockiana si declina qui a partire da un rovesciamento che vede il personaggio principale costretto a fingersi oppositore per sopravvivere, fino a scoprirsi capo carismatico e principale motore della rivolta carceraria. Una rivolta che, come accade nel miglior cinema di genere, ha una forte connotazione politica. Argomenti come le condizioni carcerarie e la denuncia della violenza istituzionale, le questioni diplomatiche con il governo basco e la gestione dei terroristi dell'ETA, oltre al ruolo fondamentale dei media sull'opinione pubblica, vengono messi in scena senza troppe indulgenze (anzi, calcando fin troppo sulla tragicità della vicenda), e mantenendo una componente spettacolare e una progressione drammaturgica invidiabili per una stessa produzione americana.
Se è vero che tastare il polso al cinema popolare aiuta ad avere un'idea sullo stato di salute dell'intera cinematografia di una nazione, Cella 211 racconta di un cinema estremamente vivace, avvincente e complesso, anche quando gioca secondo le regole.

Alberti Strega: UN VENTO CHE STREGA

14, 15 e 16 maggio 2010 ore 20:30 e 22:00 e
21, 22 e 23 maggio sempre alle 20:30 e alle 22:00

Un Vento che Strega


Drammaturgia del Corpo: Marina Rippa;

Scrittura Scenica: Peppe Fonzo;
Disegno Luci: Fabrizio Comparone;
Musiche: Massimiliano Sacchi;
Costumi: Giustina Galiano e Assia Patrone;
Scene: Selvaggia Filippini;
Organizzazione: Marco Apolloni;
Tecnico Audio: Antonio Martinelli;
Regia: Antonio Pizzicato.
Produzione: Città di Benevento – Assessorato alla Cultura; Regione Campania – Assessorato al Turismo e Assessorato ai Beni Culturali.
Produzione esecutiva: Associazione Progetto Sonora.
In collaborazione con Azienda Strega Alberti di Benevento, Solot, Magnifico Visbaal, Scatola Sonora, Malfornita Teatro, Maria Masone.


Frutto di un’indagine antropologica e di una ricerca storico-folcorica, infatti, “Un Vento che Strega”, è il nome dell’Evento Itinerante che, in occasione dei 150 anni di “Strega”, nei giorni 14, 15 e 16 maggio 2010 ore 20:30 e 22:00 e 21, 22 e 23 maggio sempre alle 20:30 e alle 22:00, presso l’Azienda Alberti Strega (piazza Colonna – BN), sancirà, con un iter performativo di circa 45 minuti all’interno dei suggestivi scenari dello stabilimento Alberti Strega, il felice epilogo del laboratorio teatrale iniziato al principio di febbraio e durato sino alla metà di maggio.

Dopo circa tre mesi di approfondimenti e proficui confronti formativi, svoltisi rigorosamente sul campo, con una continua interazione tra ANTONIO PIZZICATO, MARINA RIPPA, PEPPE FONZO e le 30 ‘allieve’ del “LABORATORIO STREGA”, ecco il risultato di un tale lavoro, offerto al pubblico in forma di evento che si muoverà tra cortili, corridoi e antiche sale della fabbrica Alberti Strega, lungo un cammino che scorterà i presenti tra racconti fascinosi, il culto di Iside, malie e suggestioni sui generis, in grado di chiamare a raccolta tutti i sensi, dalla vista all’udito sino all’olfatto. Proprio nella stessa maniera in cui Pizzicato, la Rippa e Fonzo hanno saputo accompagnare e stimolare idee e suggerimenti di 30 donne sannite senza età, tutte impegnate nella vita privata e professionale, ma entusiaste nel partecipare a quest’inedito progetto. In un clima di libera sperimentazione, difatti, ci si è accostati a tecniche di postura, mimica, movimento, improvvisazione, paesaggi sonori e maschere vocali, facendo rivivere ricordi e radici dell’identità magica della terra sannita. In tal modo, col preciso intento di giungere a un esito artistico che potesse rimanere patrimonio culturale vivo e autentico della città di Benevento, nasce “Un Vento che Strega”. Da un’idea di Pasquale Palmieri, e secondo il progetto di Antonio Pizzicato, realizzato in collaborazione con Marina Rippa, Peppe Fonzo, Enzo Mirone e Massimiliano Sacchi, che ne ha curato la parte musicale, rispetto cui è stato condotto un laboratorio con 5 strumentisti che hanno potuto arricchire il loro repertorio, dialogando con la sintassi dell’azione scenica, della scrittura dell’improvviso e con la sonorizzazione drammaturgica.

In scena le 30 ‘Streghe’, quasi tutte alla loro prima esperienza teatrale (al secolo, Albanese Angela, Apice Elide, Attena Giuseppina, Botticelli Anna Luisa, Buccirossi Maria Luisa, Colantuoni Giuseppina,Cillo Antonietta, Curatolo Orsola, De Lauro Giuseppina, Di Rienzo Carmela, Febbraro Laura, Forte Vera, Frattolillo Lia, Giallonardo Annalisa, Guerra Giovina, Inglese Giovanna Valentina, Luongo Grazia, Masiello Ilaria, Meola Renata, Morante Antonella, Palma Gianfranca, Pedicini Elisabetta, Perrella Carmen, Pironti Mariapia, Ricciardi Valentina, Rinaldi Alessandra, Rubino Maria Pia, Tarantino Marika, Tuzio Gabriella, Villani Imma, Zagarese Anna Rita), i 5 musicisti dello “Strega! Music Lab” (Luigi Furno, Domenico Panella, Paolo Russo, Sandro Verlingieri, Gianpalo Vicerè), affiancati da artisti professionisti come Gianluca Casadei, Peppe Fonzo, Enzo Mirone, Ernesto Nobili, Massimiliano Sacchi.


INFO & PREVENDITE: TEATRO COMUNALE DI BENEVENTO. Dall’11 al 23 maggio 2010 ore 10:00/13:00 e 16:00/20:00. TEL: 0824/42 211. Ingresso 5,00 €.

Libreria Luidig: Piano's Time

domenica 16 maggio 2010 17.00 - 18.30
Libreria LUIDIG, 
Palazzo Collenea, corso Garibaldi 95, Benevento


L’associazione Luidig presenta
PIANO’S TIME
L’ascolto, la tecnica e il suono del pianoforte.


Lo stage si articola in una serie di incontri collettivi ed individuali:
• storia del pianoforte
• lo strumento
• la tecnica pianistica
• guida all'ascolto del pianoforte e dei maggiori pianisti dell'ultimo secolo
• notazione musicale e basi di solfeggio
• lezioni base delle 5 dita, individuali o a piccoli gruppi
• lettura e studio di un breve e facile brano


Sono previsti interventi di artigiani accordatori e di valenti musicisti.
In occasione dello show-case di Luca Signorini (violoncellista di fama internazionale, con le orchestre dell'Accademia di Santa Cecilia, Scarlatti di Napoli, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro San Carlo di Napoli, “Casals Hall” di Tokyo), ai partecipanti allo stage verrà assegnato “un posto in prima fila".


Per la partecipazione a PIANO’S TIME è stata stabilita per i soci una quota pari alla suddivisione delle spese sostenute dall’associazione per la messa a punto del Collard&Collard presente in libreria, pari ad € 50,00 per un numero max di 20 iscritti.
Essendo l'evento a numero chiuso, è necessario confermare l'adesione via email a associazione@luidig.it o telefonicamente allo 0824 040474.

Mercoledì Arci: Perdona e Dimentica

Mercoledì 12 maggio

Cinema San Marco



Perdona e Dimentica
- life during wartime -


Un film di Todd Solondz. Con Shirley Henderson, Ciarán Hinds, Allison Janney, Michael Lerner, Chris Marquette. continua» Titolo originale Life During Wartime. Commedia, durata 98 min. - USA 2009. - Archibald Enterprise Film

Dieci anni dopo essere andata in frantumi, la famiglia Jordan sta ancora riassemblando i pezzi. Joy, messa in crisi dai problemi del marito Allen, va in Florida a cercare il consiglio della madre e delle sorelle: Trish, alle prese con tre figli e un nuovo incontro e Helen, incapace di trovare agio nel successo raggiunto a Hollywood. Nel frattempo, Bill, il marito di Trish, condannato per abuso di minori, esce dal carcere e si mette alla ricerca del figlio maggiore, Billy, per assicurarsi che non sia come lui, mentre il minore, Timmy, cerca di capire cos'è un uomo e qual è il confine tra amore e violenza.
Cosa comincia quando finisce la felicità? Una vita in tempo di guerra, fatta di pericoli costanti e di caduti sul campo, di traumi incancellabili e salvataggi miracolosi o casuali. Una riflessione sul perdono e sui suoi limiti, dice Todd Solondz, ma si sa che delle parole fa un uso particolare, che la sua “happiness” è una tragedia, la sua “Joy” un battesimo al sarcasmo.
Qui, come nel film di un decennio fa, comicità e dolore non sono esperienze opposte ma accezioni dello stesso vocabolo, esperienze interne alla stessa sequenza, scena, battuta. Di certo l'una non è un diversivo per l'altra: tocca arrendersi alla compresenza, non c'è via di fuga. Lo dimostrano i fantasmi (Andy, Allen), lo dicono i ritorni del rimosso (Bill), lo afferma soprattutto il lavoro di sceneggiatura e di messa in scena di Solondz, che procede volontariamente per ripetizione.
Ed è quello il suo affondo. Perché, è vero, c'è più amore oggi per i personaggi, più empatia; sempre freaks sono, alla ricerca di una normalità che non viene loro concessa e che probabilmente non esiste proprio, ma il regista non infierisce, sembra allargare il sorriso. Illumina lo scenario con il sole della Florida, dipinge le pareti di giallo (aggressivo, artificiale giallo), allarga la visione dal privato (il nucleo famigliare) al politico (gli Stati Uniti della stretta attualità) ma il suo sguardo, in fondo, non cambia. La guerra che combattono i personaggi di Solondz è ancora quella per non morire schiacciati dalla vita.
Per restare dalle parti della contraddizione in termini: una piacevolissima e spietata conferma.

Guerda il trailer

Art'Ap in Jazz Rock: Carlo Mazzarella e Pasquale Raia

sabato, 8 maggio 2010, ore 12
libreria Masone Alisei

Art'Ap in Jazz Rock.

Aperitivo musicale con il duo jazz rock,
Carlo Mazzarella e Pasquale Raia.

Art'Empori (la comunità dell'arte biodiversa) e Bmagazine promuovono un Art'Ap in Jazz Rock, aperitivo musicale bio ed equo, con Carlo Mazzarella (flauto e basso elettrico) e Pasquale Raia (chitarra elettrica), sabato, 8 maggio 2010, ore 12, presso la libreria Masone Alisei di Benevento.


Gli Art'Ap intendono agevolare una biodiversità culturale e alimentare, grazie alla collaborazione di artisti locali e alla fruizione di prodotti di filiera corta proposti dal GAS Arcobaleno (Gruppo d'acquisto Solidale) e di prodotti del commercio equo e solidale proposti da Tandem21 e dalla Rete Arcobaleno.


http://www.artempori.wordpress.com/

FAI- Slow Food - Sannio In Bici: Giornata Nazionale della Bicicletta

domenica 9 maggio

Giornata Nazionale della Bicicletta
Alla scoperta della città e delle campagne di Benevento una realtà che si aggiorna e continua..

ll 9 maggio in tutto il Paese si svolgerà la prima edizione della Giornata Nazionale della Bicicletta, un’iniziativa voluta dal Ministero dell’Ambiente per sottolineare come una mobilità alternativa ed ecocompatibile può essere effettivamente realizzabile.

La bicicletta è sinonimo di salute, semplicità ed entusiasmo, essendo il primo mezzo di locomozione che ogni bambino riceve nella propria vita, un simbolo di ecocompatibilità contrario alla frenesia della vita urbana e all’inquinamento grazie all’assenza di emissioni velenose per l’aria.

È una filosofia di vita che va oltre il rispetto per il fisico, ma guarda anche al rispetto per l’ambiente che ci circonda.
Per questa ragione L’Associazione Sannio in Bici (aderente FIAB) e Slow Food Benevento ti propongono di passare tre ore con questo mezzo di locomozione per una passeggiata facile, istruttiva e divertente.

PROGRAMMA:
ore 9,00 - raduno P.zza Bissolati Bnevento
ore 9,15 - partenza; percorso direzione stazione, rotonda dei Pentri, complanare alla S.S. 88, sottopasso De Lillo, arrivo Agriturismo e Fattoria Didattica Collina di Roseto
ore 9,45 - visita all'azienda, museo della civiltà contadina, macchine per la trebbiatura,
ore10,15 - partenza per C/da Olivola attraverso la stradina interna, arrivo al b&b Masseria Olivola
ore 11,00 - presentazione, illustrazione della storia e visita della Masseria;
ore 11,30 - degustazione di pinzimonio e pane & olio (olio Ortice e Blend recensiti dalla Guida agli Extravergini 2010 - Slow Food Editore)
ore12,00 - partenza per la pista ciclabile in C/da Scafa attraverso zona industriale C/da Olivola
ore 13,00 - arrivo a Benevento, C/da Pantano.


Per chi non dispone di una bici è possibile affittarla, a prezzo speciale, presso Bici-grill Malevento e Agriturismo Fattoria Didattica Collina di Roseto (http://www.collinadiroseto.it/). Per notizie su Masseria Olivola: http://www.olivola.it/
E’ gradito un cenno di adesione


Per informazioni e comunicazioni:
Sannio in Bici: sannioinbici@gmail.com Massimo Mazzone 335 7238484
Slow Food Benevento: slowsannio@virgilio.it Erasmo Timoteo 338 4599872