C.F.S.? (Cosa facciamo stasera): ottobre 2010

Lerka Minerka: Escursione Monti del Matese

lunedì 1 Novembre 2010

Lerka Minerka

Escursione Geo-Naturalistica "Monti del Matese"

Valle Agricola - Lago di Letino - Prata Sannita

Vino: Falanghina

Appuntamento:
Bar Gavio - S. Giorgio del S. ore 7.30
Bivio Valle del Lete - Prata Sannita ore 9.00

Polyritmia

sabato 30 ottobre

Polyritmia

presenta

Gianni Guarracino trio live


POLYRITMIA CLUB G.Amendola 45 
Montesarchio (BN) Italy

FAI & CAI:

domenica 31 ottobre 2010

FAI & CAI

presentano

Trakking Urbano
Benevento, la città negli occhi di viaggiatori del Grand Tour


Il paesaggio cittadino a cavallo tra 700/800 negli occhi di viaggiatori del Grand Tour. Il percorso partirà dall’Arco Traiano per proseguire verso Torre della Biffa, il Ponte Leproso, il Teatro Romano e terminare alla cattedrale.



Appuntamenti:

ore 10.00 Raduno all’Arco Traiano e inizio trekk.
ore 11.00 Termine del percorso alla Cattedrale.

PER INFORMAZIONI E ADESIONI

Francesca (FAI) 349.8334002 Enzo (CAI) 340.7939511

Mama's Live: Let Love Rule

sabato 23 ottobre

MAMA'S

presenta

LET LOVE RULE


Per la prima volta al Mama's il tributo ad uno degli artisti rock più amati (dalle donne ;): LENNY KRAVITZ! Suoneranno per voi i LET LOVE RULE.

INGRESSO GRATUITO! Per prenotare un tavolo chiama il 3299439840

WWF Sannio: BiodiversaMente

23 e 24 ottobre 2010
l'Associazione WWF Sannio 
presenta


BIODIVERSITÀ TUTTA DA SCOPRIRE
Vieni a conoscere la natura biodiversa del Sannio

In occasione dell’evento Biodiversa-mente organizzato dal WWF Italia e dall’Associazione Nazionale Musei Scientifici, tra le tante iniziative attivate in Campania ed in Italia, il WWF Sannio, l’agenzia ArtSannio Campania e la Soprintendenza Beni A.A.A.S. di Salerno, Avellino e Benevento vi invitano alla scoperta del valore e della bellezza della natura sannita, dal vivo e nei musei naturalistici:

• sabato 23 e domenica 24 visite gratuite al Geobiolab di Benevento (C.da Pontecorvo) dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 21; al Parco Geopaleontologico dalle 10 alle 17 e al Paleo-lab di Pietraroja dalle 10 alle 19

info e contatti: Geobiolab: 0824.361385; Paleo-lab: info@artsanniocampania.it ; www.artsanniocampania.it

• domenica 24 ottobre dalle 9.00 alle 13.00 visita guidata gratuita, colazione e caldarroste all’Oasi WWF Montagna di Sopra di Pannarano

Prenotazione obbligatoria per il pranzo c/o la Cooperativa Celidonia

info e contatti: 339.8305044, montagnadisopra@wwf.it, http://rifugioacquadellevene.blogspot.com


Per informazioni sugli altri eventi in italia ed in Campania www.wwf.it/campania

Numen Art: Expansion of light. Thinking Joachim

Dal 21 ottobre al 30 novembre 2010 - Benevento
Palazzo Paolo V fino al 3 novembre (tutti i giorni, dalle 16.30 alle 20.00)

Expansion of light. Thinking Joachim
Alfredo Granata
A cura di Loredana Barillaro


Si tratta di un percorso tracciato secoli fa da Gioacchino da Fiore, il cui gesto e la cui poetica sono stati così forti da lasciare una traccia indelebile e duratura nella cultura europea. Molti segni ci suggeriscono quasi una sorta di rinnovato misticismo, in un perfetto connubio e dualismo fra l’abate e l’artista contemporaneo, Alfredo Granata.


Numen Arti Contemporanee fino al 30 novembre (mar/mer/gio dalle 10.00 alle 13.00 – ven/sab dalle 17.00 alle 20.00) 338.7503300

Solot: UNIVERSOTeatro quarta edizione

dal 21 al 24 ottobre 2010

SOLOT

presenta

UNIVERSOTeatro
festival internazionale di teatro


Per vedere il programma consulta in calendario di cosafacciamostasera.org

Nonsololibri: Il regno del Molise

venerdì 22 ottobre alle ore 18

NONSOLOLIBRI
presenta

Il Regno del Molise
Sprechi, scandali e inchieste giudiziarie nell'isola felice governata da Michele Iorio


Sarà il libro di Vinicio D’Ambrosio “Il Regno del Molise - Sprechi, scandali e inchieste giudiziarie nell'isola felice governata da Michele Iorio” a chiudere la seconda edizione della rassegna “Nonsololibri”. L’appuntamento è per venerdì 22 ottobre alle ore 18, presso la Sala delle Lauree dell’Università degli Studi del Sannio.
Oltre all’autore, interverranno il senatore Pasquale Viespoli, l’onorevole Giovanni Zarro e il giornalista Giancristiano Desiderio

Mercoledì Arci: Somewhere

mercoledì 20 ottobre

Cinema San Marco Benevento

Somewhere

Un film di Sofia Coppola. Con Stephen Dorff, Elle Fanning, Chris Pontius, Karissa Shannon, Kristina Shannon. Drammatico, durata 98 min. - USA 2010

Johnny Marco vive in un appartamento dell'hotel Chateau Marmont. Tra spettacoli erotici di dubbia eleganza e avventure amorose brevi e disimpegnate , trascorre le giornate in un'apatia ovattata e silenziosamente distruttiva. L'inaspettata permanenza della figlia Cleo impone un cambiamento nel ritmo quotidiano dell'attore. Videogiochi, nuotate, esposizioni al sole e un'incursione alla serata dei Telegatti italiani riempiono le giornate dei due famigliari. L'equilibrio apparente dura fino alla partenza di Cleo per il campeggio. E il ritorno alla vita di Johnny.
Dopo il pernottamento a Tokyo di Lost in Translation, Sofia Coppola sposta l'attenzione su un altro hotel, il famoso Chateau Marmont, residenza alternativa di molte star hollywoodiane. Siamo a Los Angeles, in un posto riconoscibile e leggendario, ma i luoghi del film (stanze, piscine, studi televisivi) sono fondamentalmente ‘non luoghi', ambienti senza radici, che, allo stesso tempo, assumono il ruolo di deposito di emozioni forti ma taciute. Le abitudini edoniste del protagonista assicurano l'illusione del successo ma sono così portate all'estremo da trasformare l'eccitazione in indifferenza. Lo sguardo sottile della regista (anche sceneggiatrice del film) ci introduce al personaggio con delicata tenerezza. Non condanna la sua pacata amoralità né giudica l'impacciata ricerca di incontri sessuali; preferisce invece svelare la sostanziale cifra di quei comportamenti, drammaticamente sconsolati e privi di vitalità. Lo stile di ripresa, fatto di lunghi silenzi, inquadrature ferme (dove spesso è uno zoom lentamente graduato ad avvicinarsi al soggetto) e piani-sequenza densi di suggestioni, mettono in luce le contraddizioni esistenziali di Johnny. La regista mostra gli opposti in gioco con un senso dell'ironia seduttivo. L'arrivo discreto della figlia scombina questo piano narrativo e diventa lei la responsabile della riconquista emotiva del padre. È la piccola Cleo il personaggio attivo che ‘pattina' con grazia sulla strada sottosopra del genitore. 


Il circuito chiuso della scena iniziale, dove una Ferrari corre in moto perpetuo, è la rappresentazione visiva dell'aridità umana dell'attore. La scarsità di parole dei dialoghi bilancia la ruvidità del rombo del motore o del chiasso delle festicciole private, per dire che l'affetto, per manifestarsi, non ha bisogno di fare rumore. Il cinema della Coppola, ancora una volta, predilige l'omissione alle dichiarazioni esplicite e in questa rarefatta rinascita del rapporto tra padre e figlia chiede agli attori una gestualità posatissima ma, al tempo stesso, ricca di microespressioni che svelano l'amarezza interiore. Il trash abbonda (l'Italia televisiva è un paese dal quale scappare di corsa) e si insinua nelle camere d'albergo come nell'intimità delle persone, ma rimane, in questo caso, a coprire il ruolo di comparsa. Come Benicio Del Toro in ascensore o Laura Chiatti a Milano. Figuranti di uno spettacolo che va in scena da ‘qualche parte', ovunque e in nessun luogo.


Guarda Il trailer

Luidig: IL POSTO IN CUI TORNARE

sabato 16 ottobre · 18.00 - 20.00

Luidig Libreria

il posto in cui tornare
presenta

IL POSTO IN CUI TORNARE
di e con ALESSANDRO INTONTI

Modera ALESSANDRO ALBANO - dottore di Ricerca in Demografia presso la Facoltà di Lettere, Università degli Studi di Bari "Aldo Moro"

Il posto in cui tornare: Il posto dove tutti vorrebbero vivere, con la consapevolezza di poterlo lasciare.

“Un po’ tutti quanti hanno un posto. Un posto in cui andare, quando si vuol stare in compagnia di sé stessi. Molto più spesso, un posto a cui tornare.
Per Anna, ad esempio, quel posto era la terrazza della muraglia, nel borgo antico di Bari. Uno slargo che si apre improvvisamente nella camminata in salita sulle mura medievali fortificate, che permette di abbracciare in un solo sguardo la città intera e il mare a perdita d’occhio verso levante. Si sedeva sul muretto alto e profondo, rannicchiando le gambe tra le braccia. Socchiudeva gli occhi e si voltava verso il sole, con una specie di lieve sorriso appagato sulle labbra. Il posto di Matteo, invece, era laddove c’era la casa di campagna che un tempo era stata della sua famiglia, non lontano dalla Valle d’Itria. Guidava per una mezz’oretta in silenzio verso l’interno, in collina, fra trulli e masserie. Poi, a piedi, si inoltrava nel terreno soffice e umido, tra gli alberi di mandorlo e i ciliegi e restava nascosto a guardare quella casa, ormai abitata da persone sconosciute. Immaginava, come per una magica opportunità, di averne ancora le chiavi in tasca e di potervi entrare ad assaporare gli odori e le atmosfere della sua infanzia.
Marco, poi, preferiva fare un po’ di strada in più per andarsi a perdere nel dedalo dei vicoli dei Sassi di Matera. Scendeva a passi lenti nella gravina, confondendosi tra i turisti giapponesi e americani, si fermava a curiosare nelle botteghe di artigianato, per poi andarsi a rifugiare nella sua tisaneria preferita, a sperimentare qualche nuovo tipo di infuso.
Il posto di Laura non era un posto. Il posto di Laura era Cristina, sua sorella. Per forza di cose, ed anche per una certa riluttanza a legarsi ai luoghi fisici, quando Laura aveva bisogno di starsene da sola, cercava Cristina. L’una raggiungeva l’altra e passavano intere ore a parlare di qualunque cosa passasse loro per la mente, in un flusso interlocutorio ininterrotto che era più che altro un vero e proprio dialogo interiore con loro stesse. Perché in fondo, in quei momenti, sedute sul divano in pigiama a gambe incrociate, senza trucco e mangiando salatini, Laura e Cristina erano la stessa persona.”

Libreria Luidig, palazzo Collenea, corso Garibaldi 95, Benevento

SLOW FOOD: Cena dei presidi

venerdì 15 ottobre · 20.30 - 23.00

Slow Food Condotta di Benevento

Organizza

CENA DELL’ALLEANZA TRA CUOCHI E 
PRODUTTORI DEI PRESIDI

presso

LOCANDA DELLA LUNA 
P.ZZA CIRIACO BOCCHINI – TRAV. DELLE OCHE - 
S. GIORGIO DEL SANNIO


Aperitivo
Minestrina di verza con Pezzente della Montagna Materana (*)

Antipasto
Tortino di patate e Alici di Menaica (*) con zuppetta di zucca gialla

Primo
Riso di Grumolo delle Abbadesse (*) mantecato con provola affumicata e crema di piselli

Secondo
Salsiccia Rossa di Castelpoto (*)al sugo di San Marzano (*)

Dolce
Tarten di mele con gelato allo zafferano di S.Gavino di Monreale (*)

(*) Presidio Slow Food

Vini
Azienda Agricola Negro Angelo e Figli 
Fraz. Sant’Anna, 1 Monteu Roero CN

Maria Elisa Rosé (da uve Nebbiolo) spumante extra brut metodo classico da vitigno autoctono Roero Arneis DOCG
Barbera d’Alba DOC
Grappa di Perdaudin Roero Arneis

Quota di partecipazione € 35 (€ 5 saranno devoluti alla Fondazione Slow Food per la Biodiversità)

Mercoledì Arci: 20 sigarette

mercoledì 13 ottobre

Mercoledì ARCI
cinema San Marco Benevento

presente
20 sigarette

Un film di Aureliano Amadei. Con Vinicio Marchioni, Carolina Crescentini, Giorgio Colangeli, Orsetta De Rossi, Alberto Basaluzzo. Drammatico, durata 94 min. - Italia 2010. - Cinecittà Luce
20 sigarette
Senza un lavoro fisso e disoccupato sentimentalmente, Aureliano Amadei sogna il cinema. Per il momento è un giovane filmaker vicino agli interessi dei centri sociali e lontano dalle responsabilità da adulto. Quando il cineasta Stefano Rolla gli propone il ruolo di assistente per un film da girare in Iraq, accetta la proposta, prepara frettolosamente i bagagli e si avvia a intraprendere la sua personale missione. Caso e sfortuna decidono il suo destino: il 12 novembre 2003 si troverà vittima dell'attentato terroristico di Nasiriyya. Rimarrà ferito ma abbastanza vivo da tornare in Italia per raccontare la sua storia. 
Accettare che un ragazzo qualsiasi, dagli ideali ingenui e dallo sguardo scanzonato, sia coinvolto in un attacco terroristico, ci costringe a riflettere sul senso della missione italiana in Iraq. Non serve essere pacifisti per pensare che in quello strano mescolamento di disciplina militare dell'esercito e anarchia ideale di un aspirante artista sia accaduto qualcosa di indegno. La storia è vera; è talmente sentita che la regia risponde perfettamente alle esigenze di realismo dell'autore. Il tremolio delle riprese a camera a mano e l'immedesimazione costrittiva della soggettiva - scelta azzardata ma efficace – sono gli strumenti visivi adatti a restituire la tragicità del soggetto. Il risultato sorprende perchè la scelta rende corporee scene di rara crudeltà, evitando con intelligenza il rischio della retorica spettacolare tipica del piccolo schermo, così presente nei servizi giornalistici o nel finto cordoglio politico. Il legame emotivo tra spettatore e regista non si appoggia su banali trucchi di sceneggiatura ma è il risultato di un lavoro onesto che fa vibrare le corde dell'anima. E malgrado qualche chiarificazione di troppo, che si avvicina ad un'affettata didascalia da manuale (lo scontro con i militari in ospedale o la presentazione finale del libro), il film scorre sulla linea di un realismo ostinato che distrugge gli appigli di buonismo e propone l'annullamento della guerra in nome di una pace fatta, sì di contrasti, ma più vicina alla dignità delle persone. 

La colonna sonora di Louis Siciliano accompagna l'andamento narrativo con un'accurata sovrapposizione di forma e contenuto: musiche smaliziate per la vita in centro sociale e ritmi più serrati e angoscianti per quella al campo militare. Le venti sigarette del titolo, fumate con disinvoltura dal convincente Vinicio Marchioni, bruciano lo scorrere del tempo. E insieme al fumo, mozzicone dopo mozzicone, prende corpo una consapevolezza rara che dimostra l'inutilità di un militarismo sfrenato. Riflessione scontata? Forse. Ma drammaticamente indispensabile.

Guarda Il trailer

Mama's: La Grange

sabato 9 ottobre

Mama's Live
presenta

La Grange


La storia de “La Grange Acoustic Country & Blues Band” inizia nel novembre del 2006 da una intuizione di Fabio Gagliardo (voce e chitarra). Attraverso un processo di "distillazione" spontanea che si arriva alla compagine attuale nella quale al fondatore si sono aggiunti, in ordine di apparizione, Gianluigi Fasulo al basso, Gianfrancesco Fasulo al cajon, Carlo Fantini alla chitarra, Edo Notarloberti al violino ed il maestro Ferdinando Ghidelli con la sua "Pedal Steel" (strumento con 20 corde). In tutto questo ci serviva qualcuno che dava un tocco armonico a tutta la band e ci ha pensato Armando Riccio con una fisarmonica che regala un candido sound molto zideco.

INGRESSO GRATUITO! Per prenotare un tavolo chiama il 3299439840.

Rotaract: Forum di azione interna

sabato 9 ottobre · 16.00 - 20.00


Rotaract
Forum Azione Interna

Aperto a tutti i rotaractiani ed aspiranti che vogliono approfondire il servizio e lo spirito del Rotaract

I temi saranno la forma, la filosofia e l'etica rotaractiane. Dopo i saluti dei presidenti interverranno:

Nello Coppola, delegato Rotary per il Rotaract del Club Rotary di Avellino.
Mariano Casaburi, delegato Zona 1 del Distretto 2100 Rotaract.

Villa San'Andrea, 
Subito dopo il casello girare a destra, proseguire dritto e seguire le indicazioni.
Grottaminarda, Italy

Lerka Minerka: Giornata micologica

Sabato 9 ottobre 2010

Giornata Micologica nell’ambito della sagra della castagna Arpaise (BN) fraz. Russi

Escursione alla ricerca dei funghi e Mostra micologica

programma:

Ore 8.30 raduno davanti al municipio di Arpaise.
Ore 9.00 partenza per i boschi limitrofi.
Ore 13.00 colazione a sacco (a carico dei partecipanti).
Ore 16.00 consegna dei funghi presso lo stand, determinazione delle specie e installazione della mostra micologica che resterà aperta tutta la serata in occasione della sagra della  castagna.
Ore 20.00 apertura mostra.

La giornata sarà seguita dagl’ispettori micologi dell’ASL di Benevento Dott.ssa Malva Silvana e Dott.ssa Landi Olga

La partecipazione è gratuita. Colazione a sacco a carico dei partecipanti.
Si porta a conosenza dei partecipanti che la raccolta dei funghi in Campania è disciplinata dalla LEGGE REGIONALE N. 8 DEL 24 LUGLIO 2007.

per info:
Associazione Lerka Minerka
www.lerkaminerka.com
Giulio Martino 347651463

LUIDIG: Corso di decorazione natalizia

martedì 9 novembre · 17.00 - 19.00

LUIDIG Libreria
presenta

CORSO DI DECORAZIONE NATALIZIA
Quattro incontri su come decorare il proprio Natale

con Mariarita Intorcia

Centrotavola ,segnaposti, come decorare l'albero, ghirlande, candele.

Ogni incontro, a scadenza settimanale, a partire da martedì 9 novembre 2010, avrà un tema specifico, l'uno indipendente dall'altro. I progetti saranno realizzati con materiali messi a disposizione durante il corso, con l'aiuto della decoratrice ed allestitrice Mariarita Intorcia.
Al termine di ogni incontro, si porterà a casa il risultato della propria creatività

...e anche tu potrai dire Questo l'ho fatto io!

I corsi sono a numero chiuso, esclusivamente per i primi 10 iscritti.
Le iscrizioni devono essere comunicate presso l'Associazione Luidig, Palazzo Collenea, corso Garibaldi 95, tel. 0824040474 associazione@luidig.it
Costo per incontro: € 18 (€15 per i soci Luidig)