C.F.S.? (Cosa facciamo stasera): Provincia di Benevento: Gladiatore d'oro

Provincia di Benevento: Gladiatore d'oro

venerdì 22 luglio ore 21
piazza Roma, Benevento

La provincia di Benevento
presenta il premio

"Gladiatore d'oro"

Tra gli ospiti di questa edizioni la regista
Amy Stewart, Giorgio Albertazzi, Anna Tatangelo, Manuela Aureli, Enzo Gragnaniello e la Bigband Orkestra.

I premiati dell’Edizione 2011 del Premio, oltre a Mbarka Mben Taleb, sono: il prefetto Giuseppe Procaccino, Capo di gabinetto del Ministero dell’interno; Gaetano Chiusolo, oggi Direttore dell'Ufficio Centrale Ispettivo del Dipartimento della Pubblica Sicurezza; Alberto Abbuonandi (saggista, scrittore, poeta, giornalista, magistrato onorario); Manfredi Saginario, originario di Pietrelcina, studioso di neuro-scienze; l'imprenditrice Fausta Rosa (che ha contribuito al rafforzamento della Fabbriche Riunite Torrone di Benevento, storica Azienda di Famiglia); Claudio Cocca, italo-svizzero, originario di San Marco dei Cavoti, uno dei maggiori operatori dei mercati internazionali finanziari.
Il Premio «IL GLADIATORE D’ORO», istituito dalla Provincia di Benevento nel 2002, viene riconosciuto a chi, sannita o no, abbia illustrato il Sannio nei campi dell’imprenditoria, della ricerca scientifica, della cultura, dell’arte e sportivo. Il Premio vuole anche essere il segnale per una Provincia che intende valorizzare le sue qualità esclusive, promuovere 
l’innovazione e la ricerca. 
Intitolato alla figura del «Gladiatore sannita», un bassorilievo risalente al 1° sec. d.C., che si può ammirare presso il Museo del Sannio di Benevento, istituto culturale di proprietà della Provincia, «IL GLADIATORE D’ORO» richiama dunque alla memoria quella pietra, assurta a simbolo della capacità di lavoro e della fierezza della gente del Sannio. Il Premio è attribuito da una Giuria composta dalle massime Autorità civili locali. La cerimonia di premiazione si svolge, alla fine di luglio presso il Teatro Romano di Benevento, insigne testimonianze dello splendore di Benevento in epoca romana, dotato di un’acustica eccezionale, costruito sotto l’imperatore Adriano ed ingrandito da Caracalla tra il 200 ed il 210 d.C. 
Una Sezione del Premio è intestata a “Gianni Vergineo”, leggendaria figura di educatore e docente, e viene assegnata ad alunni meritevoli.